Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, stop ai sogni di gloria: il Sicula Leonzio si conferma leader del torneo

Il primato si allontana: In un "Simonetta Lamberti" gremito come ai vecchi tempi, i siciliani rifilano due goal agli aquilotti e mettono una seria ipoteca sull'esito finale del campionato



Domenica, 26 feb 2017
Cavese.Leonzio, inizio gara - (© foto di Nello Bisogno)
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) - Simonetta Lamberti ai fasti di una volta: per il tanto atteso match al vertice tra Cavese e Leonzio la città risponde. Il pubblico delle grandi occasioni gremisce gli spalti del comunale, ma alla fine della contesa a sorridere sono solo gli ospiti che con un secco 2-0 mettono fine ai sogni di gloria degli aquilotti, anche se la matematica ancora non li condanna. Più squadra, bene disposta in campo e cinica al punto giusto, la squadra di mister Cozza porta a casa l’intera posta in palio e si conferma leader indiscussa del girone I della serie D.

LA CRONACA - Ritmo alto e grande agonismo caratterizzano i primissimi minuti della gara. Gli ospiti passano in vantaggio al 10° con Sibilli, abile a sfruttare un errore difensivo dei metelliani. L’attaccante siciliano “uccella” Conti in uscita con un preciso pallonetto: 0-1 e gara in salita per gli aquilotti. Cavese, però, che incassato il goal non demorde e prova a riequilibrare subito le sorti del match. I metelliani, infatti,

Inizio gara   (© foto di N. Bisogno)
replicano un minuto dopo con Celiento che si porta al tiro dalla distanza, ma Polverino è attento e para senza trattenere, la difesa poi perfeziona con il rinvio della sfera. Al 23°, nel corso di un’azione d’attacco in area, Celiento viene atterrato ma per la terna arbitrale è tutto regolare: inutili le proteste dei metelliani. La gara procede a ritmi sostenuti e con agonismo fino alla fine del tempo, con la Cavese che mantiene le redini del gioco e alla continua ricerca del pari. Nonostante la gran mole di gioco, però, la prima frazione si chiude con il vantaggio di 1-0 per gli ospiti.

La rete di Sibilli -  (© foto di N. Bisogno)
Nella ripresa la Cavese rientra in campo ancora più motivata nel tentativo di riequilibrare le sorti della gara, tanto che per circa mezz’ora assedia l’area avversaria senza, però, trarne profitto. Al 55° la Cavese si porta al tiro con Loreto, la palla esce di poco alta sulla traversa. Un minuto dopo ci prova Riccio, ma la sua conclusione finisce fuori bersaglio. Al 66° Celiento, con un numero di alta scuola calcistica, entra in area e calcia a rete, ma Polverino respinge la sfera e neutralizza la minaccia. Dopo circa trentacinque minuti di assedio degli aquilotti, il Leonzio raddoppia e mette il sigillo a una gara giocata con il crisma da prima della classe. Sibilli, per i siciliani, scatta in contropiede e lancia Lia sulla destra, che a sua volta serve per lo smarcatissimo Rabbeni che tutto solo insacca alle spalle dell’incolpevole Conti: 0-2 e gara in cassaforte per il Leonzio. La Cavese si catapulta a testa bassa nel tentativo di salvare la faccia, ma non riesce a segnare nemmeno la rete della bandiera. Loreto, all’89°, da buona posizione calcia a rete, ma la palla viene messa in angolo dalla difesa siciliana. Sul conseguente tiro dalla bandierina, e dopo una prolungata azione d’attacco, Ciarcià ci prova con un tiro dal limite, ma il portiere ospite Polverino, con un intervento fortunoso di piede respinge la sfera e nega il goal al mediano aquilotto. Infruttuosi i successivi minuti dell’extra time: dopo cinque minuti di recupero, infatti, la sfida finisce con la vittoria all’inglese del Sicula Leonzio. La promozione diretta, ora, sembra più lontana per la squadra di mister Emilio Longo. Domenica prossima, intanto, derby in trasferta contro il Gragnano.

Nello Bisogno


TABELLINO di Cavese 0 – Sicula Leonzio 2 (a cura di Paola Arena)

Cavese (4-3-3): Conti; Padovano, Galullo, Riccio, Loreto; Ciarcià, Di Deo, Rossi; Golia (63° Giglio), Gabrielloni (71° Meloni), Celiento (85° Bellante); All: E. Longo. A disp: D’Amico, Uliano, Alleruzzo, Bellante, Parenti, Felleca, Giglio, Migliaccio, Meloni.

Sicula Leonzio (4-3-3): Polverino; Orefice, Porcaro, Scoppetta, Cacciola; Marino, Catinali, A. D’Amico (71° Lia),  ; Sibilli, Randis (60° Assenzio), Rabbeni; All: F. Cozza. A disp: Cascione, Lorefice, Milizia, Lomasto, Cerra, Assenzio, Lia, Gallon, Calabrese.

Arbitro: Sig. Matteo Marcenaro di Genova; assistenti sig.ri M. Salvalaglio di Legnano e R. Vitali di Brescia

Marcatori: 10° Sibilli e 82° Rabbeni (SL)

Note: Cielo sereno con clima mite; terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori presenti quasi 3500, di cui circa 200 proveniente da Lentini. Ammoniti: Loreto, Rossi, Ciarcià (C), Catinali, Sibilli Polverino, Porcaro, Rabbeni (SL); Espulsi: -; Angoli: 6 – 2; Recupero: 3’ pt – 4’ + 1’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre