Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, gli aquilotti battono 2-1 la Reggina e accedono alla finale playoff

Gli aquilotti chiudono la pratica R, Calabria nel primo tempo con i goal di D'Anna e Mansi e passno al turno successivo che disputeranno contro la Frattese - Nella ripresa Oggiano, per la Reggina, dimezza lo svantaggio.



Domenica, 15 mag 2016
Cavese-Reggina, semifinale playoff - @foto di Paola Arena
CAVA DE’ TIRRENI - (servizio di Nello Bisogno -  tabellino e foto a cura di Paola Arena e Raffaele Adinolfi) - Oggi la Cavese contro la Reggina si giocava la semifinale play off con un unico obbiettivo, la vittoria per accedere alla finale e giocarsi la chance promozione per un eventuale ripescaggio. Missione compiuta per gli uomini di mister Longo, che nell’arco dei 90 e passa minuti di certo non hanno tirato indietro la gamba, avendo ragione di un Reggio Calabria mai domo e sul pezzo fino alla fine.

Cav-Reg semifinale playoff, inizio gara - @foto di P- Senatore
LA CRONACA - Sarà per la posta in palio troppo alta, nel primo tempo la gara inizia subito a ritmi alti. E’ la Cavese, al 1°, a tirare per prima verso la porta avversaria, provandoci con un destro dalla distanza di Gatto che si perde sul fondo. Al 4° sono gli ospiti a provarci: Lavendri batte una punizione per Forgione che sfiora la marcatura sotto porta, poi Conti sventa la minaccia anticipando De Bode. La Reggina insiste e al 20° Forgione, su assist di Oggiano, con una sforbiciata in area mette di poco sul fondo la sfera. Il goal è nell’area e arriva per la Cavese al 22: su azione insistita degli aquilotti, Ausiello vince un contrasto e la palla finisce a D’Anna che insacca per l’1-0. Gli ospiti reagiscono e al 24° su azione d’angolo sfiorano il pari:
su azione prolungata un difensore aquilotto svirgola la sfera che finisce a Forgione che tira, Conti respinge e sventa la minaccia, salvando il risultato. I reggini ci riprovano al 35° con una punizione di Oggiano che esce alta sulla traversa. La gara continua a ritmi sostenuti e con agonismo intenso fino al termine del 45°, quando la Cavese piazza il colpo del k.o. Su azione d’angolo, infatti, Proia con un cross dalla sinistra serve D’Anna che colpisce il palo interno, la palla rientra in area e su azione confusa Mansi trova la deviazione vincente. Non c’è tempo per riprendere il gioco, il sig. Madonia di Palermo manda tutti al riposo.


Nella ripresa i reggini entrano in campo ancora più decisi nel recuperare il risultato, sfiorando la marcatura già al 53°: su affondo in area aquilotta De Bode colpisce il palo alla destra di Conti, poi la difesa metelliana si salva in angolo sul conseguente tiro di Foderaro. Il goal che dimezza le distanze, però, la R. Calabria lo trova al 57° con Oggiano, abile a sfruttare un errore difensivo dei metelliani. L’attaccante calabrese ringrazia e tutto solo in area fa 2-1.  Al 60° la risposta della Cavese: Cicerelli al termine di un’azione di rimessa conclude male telefonando la palla sul portiere regino che blocca. Longo manda forze fresche in campo sostituendo Gatto con Di Deo e Padovano per A Donnarumma, e la Cavese riprende a macinare gioco. Al 72° è proprio il nuovo entrato Di Deo che per poco non aggancia in area una punizione battuta da Proia. Un minuto dopo è Varriale a concludere male dopo una rapida azione di contropiede degli aquilotti. Azioni di rimessa che ora si susseguono con più frequenza: all’86° è Ausiello a concludere male l’ennesimo contropiede. Passa un minuto (87°) è questa volta tocca a Proia, che servito al bacio da Ausiello tutto solo e a porta vuota piazza la sfera sul fondo. Nell’extra time, al 91°, è Cicerelli che alza di poco alto sulla traversa un cross dalla bandierina. Dopo 4 minuti di recupero il sig. Madonia dice che può bastare e manda tutti sotto la doccia: la Cavese vince meritatamente il match e va in finale paly-off.

Gli uomini di mister Longo, infatti, nella gara di domenica prossima dovranno vedersela, al “Ianniello” di Frattamaggiore, contro la Frattese, oggi vincente sulla Vibonese nell’altra semifinale del girone I della serie D. La speranza per un ripescaggio in Lega Pro è ancora viva.

Nello Bisogno



TABELLINO di Cavese 2 -  R. Calabria 1 semifinale playoff girone I (curato e redatto da Paola Arena)

Cavese: (4-3-3) – Conti; A. Donnarumma (61° Padovano), Maraucci (77° Sicignano), Mansi, D. Donnarumma; Proia, Ausiello Gatto (69° Di Deo); Cicerelli, Varriale, D’Anna; A. disp: Cirillo, Sicignano, Galullo, Leone, Criniti, Sabatucci. All. E. Longo

R. Calabria: (4-3-3) – Nicastro, Maesano, Castaldi, Roselli, De Bode, Corso (74° Zampaglione), De Marco (46° st Bramucci), Forgione (46° st Foderaro), Tiboni, Lavrendi, Oggiano; A disp: Ventrella, Pelosi, D’Ambrosio, Brunetti, Bramucci, Cucinotti, Foderaro, Cane. All: F. Cozza

Arbitro: Vincrnzo Madonia di Palermo

Marcatori: 22° D'Anna e 45° Mansi (C), 57° Oggiano (RC)

Note: Cielo nuvoloso con pioggia, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori presenti circa 1200, di cui 250 provenienti da Reggio Calabria. Tafferugli tra le opposte tifoserie prima del fischio d’inizio, e intorno al 15° del primo tempo una parte di tifosi reggini  abbandonano gli spalti per protesta per poi rientrare intorno alla mezz’ora. Ammoniti: Varriale (C), Forgione (RC); Espulsi: Al 49° l’allenatore ospite Francesco Cozza è stato allontanato per proteste. Angoli: 5 – 5; Recupero: 0’ pt – 4’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre