Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, vittoria del cuore nella risaia del "Lamberti": contro il Due Torri finisce 3-1

Emozioni e vittoria al cardiopalma sotto una pioggia tamburellante: Ospiti in vantaggio con il portiere Ingrassia nei primi minuti della gara - Gli aquilotti pareggiano con Sicignano e dilagano nel finale con Varriale e De Rosa su un terreno ai limiti della praticabilità




Domenica, 14/02/2016
Cavese-Due Torri - (@foto di P. Arena e R. Adinolfi)
CAVA DE’ TIRRENI (servizio di Nello Bisogno - tabellino e foto a cura di Paola Arena e Raffaele Adinolfi) -  Vittoria del cuore contro il Due Torri per la Cavese, che oggi ha dimostrato, grazie al successo ottenuto nei minuti finali da un gruppo affiatato, di essere seriamente la più autorevole candidata per la promozione in Lega Pro. Sotto una pioggia incessante, su un campo ai limiti della praticabilità e con la luce artificiale, gli uomini di mister Papagni hanno avuto ragione di un Due Torri arrivato a Cava con la seria intenzione di portare a casa un risultato positivo. Pensiero reso noto, e rilasciato in un’intervista su di un portale online in settimana, dallo stesso mister Venuto. Poco è mancato, infatti, che la truppa siciliana non facesse il cappotto alla più blasonata Cavese, costretta a rimontare la rete fortunosa e alquanto incredibile messa a segno dal portiere ospite direttamente dalla propria area con un rilancio lungo.


Fischio d'inizio - (@foto di P. Arena e R. Adinolfi)
LA CRONACA -  Comincia subito in salita, nel primo tempo, la gara per la Cavese, che dopo pochi minuti dal fischio d’inizio e già sotto di un goal, nonostante il buon avvio. Al 1°, infatti, gli aquilotti si portano al tiro con una punizione di De Rosa, la palla sfiora di poco la traversa. Gli ospiti non stanno a guardare: il cronometro segna il 3° minuto di gioco quando il portiere ospite, Ingrassia, effettua un rilancio dalla sua area di rigore, la palla schizza sul terreno reso viscido dalla pioggia e, grazie a Conti fuori dai pali, s’insacca per il momentaneo 0-1. I siciliani prendono coraggio e al 5° ci provano con un tiro dalla distanza di D’Amico, la palla esce di poco al lato. La Cavese risponde all’8° con Puntoriere, che da buona posizione calcia alle stelle la sfera. Passano due minuti e al 10°, su corner battuto da De Rosa, Galullo tutto solo in area spedisce alto. Nei minuti a seguire è un vero e proprio assedio da parte dei padroni di casa. Al 17° Criniti,

La rete del Due Torri su rilancio di Ingrassia - (@foto di R. Adinolfi))
su rapida azione di contropiede, effettua un tiro cross dalla sinistra, Puntoriere per poco non aggancia la sfera e sciupa una buona occasione. Al 22° sono ancora i padroni di casa a pungere e a cercare la via della rete: De Rosa batte una punizione da circa 25 mt, il portiere ospite para ma non trattiene la sfera, che finisce in angolo. Sul conseguente tiro dalla bandierina, sempre dell’onnipresente De Rosa, Puntoriere, con un tiro di esterno destro sotto porta sbaglia ancora la mira. Metelliani che si ripetono al 27° sempre con un tiro piazzato del capitano: questa volta è Cicerelli che sbaglia la mira 

Il pareggio di Sicignano - (@foto di R. Adinolfi)
con un tiro al volo dal limite. La sfera esce di poco al lato. Al 36° è ancora Cavese: De Rosa calcia la sfera dalla bandierina, Di Deo spizzica la palla che arriva a Sicignano che, a sua volta, di testa impegna Ingrassia che respinge di pugno la sfera. Nei minuti che seguono, e fino alla fine della prima frazione, il forcing degli aquilotti non sortisce esito positivo. Dopo 2 minuti di recupero il direttore di gara manda tutti al riposo.

La rete del 2-1 di Varriale - (@foto di P. Arena)
Nel secondo tempo, come giusto che sia, è solo Cavese. I metelliani, infatti, insediano la porta avversaria e si gioca praticamente a senso unico. Al 51° il portiere ospite vola a deviare in angolo una punizione di De Rosa deviata dalla barriera. Al 55° è Proia che impegna Ingrassia in due tempi con un tiro dalla distanza. Passano due minuti e al 57° Di Deo, su cross dalla bandierina di De Rosa, di testa sfiora il palo alla destra di Ingrassia. La Cavese assedia l’area siciliana e al 58°, su azione d’attacco prolungata, sfiora la rete del pari: nella circostanza è la difesa ospite che per poco non segna la più classica delle autoreti. Nella risaia del “Lamberti” gli aquilotti insistono, e al 62° si divorano letteralmente il pareggio con Varriale che, sotto porta, su invito di Criniti mette sul fondo una palla che andava solo appoggiata in porta. Al 68° ci prova Sicignano dalla distanza, ma la palla esce al lato di poco. I siciliani si fanno vedere dalle parti di Conti al 72° con un tiro di Pitarresi, la difesa metelliana mette in angolo la sfera. Un minuto dopo, al 73°, è D’Anna, per la Cavese, che da buona posizione in area si divora il goal del pareggio: l’attaccante metelliano alza sulla traversa un assist di De Rosa. Il goal è nell’aria, e arriva liberatorio di lì a poco. Al 76° De Rosa batte una punizione che Ingrassia devia in angolo. Sul conseguente tiro dalla bandierina, calciato dallo stesso capitano aquilotto, Sicignano s'immola e sotto porta fa 1-1 per i suoi. Mister Papagni, che nel frattempo aveva già sostituito Puntoriere con Varriale, si gioca il tutto per tutto e manda in campo anche Improta, schierando una Cavese ultra offensiva. 

Il rigore del 3-1 trasformato da De Rosa - (@foto di P. Arena)
All’86°, infatti, sotto il diluvio la Cavese passa in vantaggio: il nuovo entrato Improta serve una palla d’oro a Varriale che con un tiro al volo indirizza a rete la sfera, che entra i porta dopo aver carambolato sul palo alla destra di Ingrassia. Esplode la festa sugli spalti: emozioni e malori si susseguono in rapida successione, tant’è che un tifoso biancoblu  deve ricorrere ai sanitari e all’ambulanza. Ma le emozioni non finiscono qua; c’è ancora tempo per esaltarsi. Al 95°, in pieno recupero, un indomito e intrepido De Rosa recupera palla nella propria tre quarti e con una sgroppata a tutto campo si presenta in area avversaria, ma al momento di tirare Pitarresi non può far altro che stendere il capitano aquilotto. Il sig. D’Ascanio di Ancona decreta il penalty che dagli 11 metri lo stesso De Rosa trasforma con freddezza. Non c’è tempo per battere palla a centro, immediatamente dopo il rigore trasformato dalla Cavese, il direttore di gara fischia la fine della contesa. La Cavese vince per 3-1 e si conferma sempre più capolista. Intanto domenica prossima un altro derby insidioso attende gli uomini di Aldo Papagni: gli aquilotti saranno impegnati in trasferta contro l’Aversa Normanna.

 Aniello Bisogno



IL TABELLINO di Cavese 3 – Due Torri 1 - (curato e redatto da Paola Arena)

CAVESE: (3-4-3): Conti; Cicerelli, Mansi (59° D'Ancora), Sicignano; Galullo, Di Deo, Proia (73° Improta), Criniti; Puntoriere (50° Varriale), De Rosa, D’Anna. A disp: Cirillo, Sabatucci, Donnarumma, Padovno, Ausiello, Leone, Ricciardi, D’Ancora, Varriale e Improta. All: Aldo Papagni.

DUE TORRI: (4.4.2) – Ingrassia, Cassaro, Acquaviva (52° Postorino), Pitarresi, Tricamo, Matinella, D’Amico, Scolaro (50° Calafiore), Petrullo, Giacobbe (66° Cicirello), Paòlmeri. A disp: Paterniti, Pastorino, Calcagno, Calafiore, Cicirello, Giannola, Guaiana, De Chiara, Lupica; All. Antonio Venuto

Reti:  3° Ingrassia DT, 77° Sicignano, 86° Varriale e 95° De Rosa rig. (C)

Arbitro: Marco D’Ascanio di Ancona; Assistenti: sig.ri M. Fumarola (1°) e A.M. Vitale (2°) di Ancona


Note: Giornata fredda, con cielo coperto e pioggia incessante. Terreno pesante a causa della pioggia intensa, caduta già nelle ore precedenti la gara. Spettatori presenti circa 1000, assente la tifoseria ospite. Ammoniti: Petrullo, Acquaviva, Palmeri, Cassaro, Pitarresi, Matinella, Calafiore, Ingrassia (DT), D'Anna (C); Espulsi: Cassaro per doppia ammonizione; Angoli: 11-2; Recuperi: 2’ pt – 5’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre