Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, pari e patta al "Bisceglia": il derby con l'Aversa finisce 1-1

A segno nel primo tempo per prima i padroni di casa con Ciocia - Nella ripresa Criniti pareggia i conti - Dopo il triplice fischio, espulso  il portiere locale per proteste




Domenica, 21 feb 2016

Aversa-Cavese, inizio gara
CAVA DE’ TIRRENI -  (servizio di Nello Bisogno - tabellino a cura di Paola Arena) Dopo il poker di vittorie consecutive ottenuto con la gestione Papagni, la Cavese cercava continuità e conferme nel difficle scontro con l’Aversa Normanna. Al termine della contesa gli aquilotti devono accontentarsi del bicchiere mezzo vuoto, anche se tutto sommato continua la striscia di risultati positivi portando a casa un meritato punto. Il disastroso terreno di gioco dello stadio aversano non ha aiutato l’estro degli uomini di mister Papagni, ancora una volta costretti a rimontare un goal arrivato nella prima parte della gara. 

Nel primo tempo, dopo una breve fase di studio, sono i padroni di casa a tenere il pallino del gioco, anche grazie al fatto di essere già abituati a giocare sul disastroso terreno di gioco del “Bisceglia”.  Il primo tiro nello specchio della porta e di marca aversana e arriva al 18° con una conclusione di D’Ursi. Al 22° è Franco, per l’Aversa, che alza sulla traversa un calcio di punizione dal limite. La Cavese, tecnicamente più dotata della squadra casertana, è in palese difficoltà e non riesce a trovare il bandolo della matassa.  La gara procede senza particolari sussulti, tanto che bisogna aspettare il 37° per annotare
una rovesciata di Djalt, ma la sua conclusione non i mpensierisce Conti.  Il goal del vantaggio per i padroni di casa arriva al 39°: Ciocia recupera palla a centrocampo e s’invola verso l’area aquilotta, una volta dentro il difensore granata con un diagonale sul primo palo batte Conti, che nell’occasione ci mette anche del suo. La Cavese reagisce  e prova a ristabilire le distanze al 43° con un tiro da fuori area di Di Deo, ma la palla esce di poco alta sulla traversa. I padroni di casa potrebbero piazzare il colpo del k. o. al 45° con Franco che con un tiro dal limite impegna Conti che mette in angolo la sfera. Nel finale di tempo, e in pieno recupero, è ancora la Cavese a sfiorare la rete del pari con Di Deo, che con un tiro dal limite sfiora l’incrocio dei pali. Dopo un minuto di recupero la prima frazione di gioco si chiude col vantaggio dei locali.

Aversa-Cavese 1-1 - D'Ancora in un'azione di gioco
Nella ripresa Papagni sostituisce dal primo minuti De Rosa e Sabatucci con D’Anna e Varriale, e la musica cambia. La mossa del tecnico metelliano, infatti, risulterà efficace nei restanti minuti del secondo tempo. Al primo giro di lancette, al 46°, è proprio il nuovo entrato D’Anna che abbozza un tiro centrale che il portiere locale para senza difficoltà. Al 57° Nappo, per gli aversani, calcia a rete da fuori area, ma la palla sfiora la traversa ed esce sul fondo. Nei minuti a seguire è solo Cavese, con gli aquilotti che si catapultano in avanti alla ricerca del pari. Al 59° ci va vicino con Varriale che, a seguito di una azione elaborata sulla tre quarti destra, calcia a rete, ma sulla traiettoria del tiro trova un braccio di un difensore che smorza la palla. Inutili le proteste dei metelliani per il presunto fallo da rigore, il sig. Bertelli di Busto Arsizio è inamovibile e non concede il penalty. Il goal del pareggio, però, è nell’aria e arriva al 61° a firma dell’argentino Criniti: Di Deo crossa al centro per Varriale che a botta sicura calcia a rete,  ma sulla linea di porta un difensore granata respinge, sulla palla si avventa Criniti che insacca per l’1-1. Raggiunto il pari la Cavese prova addirittura a vincere la partita. Al 79° i metelliani sfiorano il goal con un gran tiro di D’Anna, ma la palla, deviata dal portiere, finisce sul palo alla sua destra e poi in corner. Le emozioni per i tifosi metelliani presenti al “Bisceglia” non finiscono qui. Al 94° il direttore di gara comanda una punizione a due in area aversana, per la Cavese, per perdita di tempo del portiere: alla battuta va di Di Deo che si vede respingere, probabilmente con una mano, il suo tiro, anche in questa occasione l’arbitro dice no ai reclami dei metelliani. Non c’è più tempo per riprendere, il sig. Bertelli comanda la fine delle ostilità ed espelle anche il portiere dell’Aversa per proteste. Il derby finisce con un pareggio che alla fine accontenta tutti. Domenica prossima al “Simonetta Lamberti” arriva la Sarnese per un altro derby.

Nello Bisogno




IL TABELLINO di Aversa 1 – Cavese 1 (curato e redatto da P. Arena)
AVERSA N. (4-3-3): Lombardo 5; Ciocia 6,5, Guastamacchia 6,5, Porcaro 6,5, Calvanese 6; Marzano 6 (71’ Romano 6), Nappo 6,5, Franco 6,5; D’Ursi 6 (87’ Ramaglia ng), Djallo 6 (64’ Bosco 6), Esposito 6,5. Allenatore: Mauro Chianese 6,5.
CAVESE (3-4-1-2): Conti 5,5; Sabatucci 6 (46’ D’Anna 6), Sicignano 6,5, Galullo 6,5; Cicerelli 6, D’Ancora 6,5, Di Deo 6,5, Criniti 7; Proia 6 (81’ Donnarumma ng); Improta 6,5, De Rosa 5,5 (46’ Varriale 6). Allenatore: Aldo Papagni 6,5.
Arbitro: Bertelli di Busto Arsizio 6,5.
Reti: 39° Ciocia (A), 61° Criniti (C).
NOTE: Cielo coperto; terreno di gioco in pessime condizioni. spettatori circa 1500, di cui quasi un migliaio provenienti da Cava. Ammoniti: Galullo, Sicignano e Sabatucci (C), Nappo, Marzano e Lombardo (A). Espulso dopo il fischio finale Lombardo (A) per proteste. Angoli 7-3 per l’Aversa. Recupero: 1’ pt – 4’ st.























Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre