Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, gli aquilotti artigliano il Gragnano: al "San Michele" finisce 1-2 per i biancoblu

Tutti nel primo tempo i goal: apre le danze Di Deo, poi Foggia  pareggia -  Di capitan De Rosa la rete del match point - Grande fair play sugli spalti



Mercoledì, 06 gen 2015

Gragnano-Cavese, schieramento iniziale - (@foto di Nello Bisogno)
CAVA DE’ TIRRENI(servizio di Aniello Bisogno - tabellino a cura di Paola Arena) - Inizia bene il nuovo anno per la Cavese, corsara sul terreno del “San Michele” contro il Gragnano. Gli uomini di mister Longo riconquistano la vetta della classifica, anche se in condominio con la Frattese, dopo averla persa proprio contro i nero verdi di Frattamaggiore prima della sosta. Mister Longo rivoluziona l’assetto tattico della squadra, avvalendosi anche dei nuovi arrivati Improta e Ricciardi.

LA CRONACA - Il primo tempo della gara inizia a ritmi blandi, con i padroni di casa che operano maggior possesso palla. Il primo squillo della partita arriva al 17° ed è subito goal per la Cavese. Improta guadagna una punizione sul vertice sinistro: alla battuta va De Rosa che crossa per la testa di Di Deo che sotto porta insacca la palla dello 0-1. La risposta dei padroni di casa arriva, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al 23° con un timido tentativo in rovesciata di Foggia: la palla esce alta oltre la traversa. Passano due minuti (25°) e Carfora con un diagonale impegna Conti che si rifugia in angolo. I padroni di casa prendono coraggio e,


nonostante siano sotto di un goal, pressano i metelliani alla ricerca del pari. Al 31° i gragnanesi pareggiano: La Monica effettua un cross dalla destra deviato, leggermente con la mano, da Sabatucci sui piedi di Foggia che tutto solo sulla linea di porta fa 1-1. Tutto da rifare per la Cavese, che continua a subire il pressing del Gragnano. Al 36°, infatti, La Monica con un diagonale dal vertice destro sfiora la rete del 2-1: la sfera esce di pochissimo al lato. Tuttavia, nonostante la superiorità territoriale dei padroni di casa, la Cavese è abile e cinica a sfruttare la seconda occasione della prima frazione di gioco. Corre il secondo minuto di recupero, quando Improta serve Ausiello sulla sinistra che, quasi all’altezza della bandierina, crossa al centro per De Rosa, oggi schierato da attaccante centrale, che di testa insacca in rete la palla dell' 1-2 per la Cavese. Subito dopo il direttore di gara fischia la fine dei primi 45 minuti.

Nella ripresa la Cavese entra in campo con più grinta e al 47° De Rosa impegna con un tiro il portiere locale che respinge servendo Improta, che sotto porta e da buona posizione si divora letteralmente il terzo goal. I gragnanesi rispondo al 48° con un tiro di Carfora che il portiere aquilotto Conti respinge in angolo. I padroni di casa insistono e potrebbero pareggiare al 57° ancora con Carfora: l’attaccante giallo blu approfitta di un errore della difesa metelliana e con un diagonale sfiora il palo alla sinistra di Conti. Al 64° il nuovo entrato Mascolo con un tiro in diagonale impegna Conti in due tempi. L’attaccante gragnanese si ripete al 77° con un tiro dal limite che Conti con sicurezza neutralizza. Finisce qui il derby campano tra Gragnano e Cavese, nei minuti restanti la squadra di Longo si limita a difendere il vantaggio acquisito, portando a casa tre punti sofferti ma meritati. Domenica prossima al “Lamberti” arriva il Città di Scordia e la Cavese, in concomitanza del turno di riposo del Siracusa e della partita in trasferta della Frattese, potrebbe allungare il passo. Ci piace sottolineare, alla fine, la grande accoglienza e sportività del popolo gialloblu che, oltre ad aver offerto caramelle e pasta ai tifosi metelliani, tra il primo e secondo tempo hanno ricordato il capo tifoso storico della Cavese, Eduardo Purgante.

PS: La redazione del Corriere Cavese del Calcio è vicina alla famiglia Purgante per la perdita del caro e indimenticabile Eduardo.


Nello Bisogno 


IL TABELLINO di Gragnano 1  - Cavese 2  (curato e redatto da Paola Arena)

Gragnano - (4-3-3); De Marino, Baleotto (68° Pagano), Perinelli, Vitiello, Loreto, Gargiulo, Carfora (62° Mascolo), Odierna, Foggia, Leone (84° Elefante), La Monica; All: M. Coppola. A disp: Salineri, Savarese, Panariello, Cannavacciuolo, Di ruocco, De Stefano.

Cavese - (4-3-3): Conti; D'Ancora, Mansi, Sicignano, Sabatucci; Ricciardi, Di Deo, Ausiello: Criniti (62° Maraucci), De Rosa (76° Varriale), Improta (87° Proia); All: E. Longo. A disp: Cirillo, Donnarumma, Notaroberto, Petti, Puntoriere.

Arbitro: Sig. Antonio Severino di Campobasso; Assistenti: sig.ri F. Pasquale di Campobasso e A. Viola di Isernia

Marcatori: 17°  Di Deo (C), 31° Foggia (G) e 47° pt De Rosa (C)

Note: Cielo nuvoloso con clima freddo, terreno di gioco in erba sintetica. Spettatori presenti circa 700, di cui 400 provenienti da Cava al seguito degli aquilotti. Ammoniti: Foggia e La Monica (G), Mansi, Sicignano e Proia (C). Angoli: 5-3; Recupero: 2' pt - 4' st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre