Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, black out e silenzio stampa: gli aquilotti non vanno oltre l'1-1 contro l'Agropoli

Cilentani in vantaggio per primi con Melis, poi De Rosa pareggia a sette minuti dalla fine - Squadra e società contestata a fine gara: la tifoseria chiede la testa di Longo





Cavese-Agropoli, inizio gara - (@foto di R. Afinolfi)
CAVA DE’ TIRRENI - (servizio di Nello Bisogno - tabellino e foto a cura di Paola Arena e Raffaele Adinolfi) - Vincere contro i delfini ed approfittare di un eventuale passo falso di Siracusa o Frattese, oggi impegnate nel big match di giornata per lo scontro diretto al vertice, questo l’obbiettivo della Cavese. Alla fine dei 90 e passa minuti di gioco, però, delusione e contestazione colorano un derby giocato senza grinta e senza cuore dall’undici di Longo, contro un Agropoli confermatosi anche oggi bestia nera dei metelliani. 

LA CRONACA – Copione standard per la Cavese, che nel primo tempo gioca male e senza idee, facendosi mettere sotto dai giovani dell’Agropoli, tatticamente meglio disposti in campo dall’esperto Santosuosso. Già al 5° di gioco gli ospiti si portano al tiro con l’ex di turno Bongermino, ma la palla finisce alta sulla traversa. La prima azione degna di nota della Cavese la registriamo al 17°, quando Ausiello serve Proia che con una mezza girata calcia a rete, la palla però finisce di poco al lato. Gli ospiti giocano meglio e attaccano con grinta i padroni di casa: al 26°, su rinvio errato di Donnarumma,

i delfini si portano al tiro con Capozzoli, che mette fuori la sfera. Al 36° gli ospiti passano in vantaggio: Capozzoli batte una punizione dal vertice destro, il portiere aquilotto respinge la sfera, probabilmente già entrata in porta, poi ci pensa Melis a ribadire la sfera in rete. Questo in sintesi il primo tempo, giocato dai cilentani quasi come fossero i padroni di casa. 

Il pareggio di C. De Rosa - (@foto di R. Adinolfi)
Non meglio nella ripresa per gli aquilotti, che non riescono a dare mordente e una svolta alla gara fino all’ingresso in campo di capitan De Rosa. Al 48° la Cavese va vicino al gol con un’incursione di Improta, ma la difesa ospite salva. Cinque minuti dopo, al 53°, i cilentani creano scompiglio in area con un cross dalla destra di Capozzoli, poi la difesa aquilotta libera la propria area. Gli uomini di Longo provano a riequilibrare le sorti dell’incontro, ma la scarsa determinazione non dà subito esito favorevole. Al 63° su azione d’angolo è Sicignano che da posizione centrale in area calcia debolmente sul portiere. Al 67° un vero giallo, invece, lo fa registrare il direttore di gara, che assegna in un primo momento un rigore per fallo di mano di Chiariello, poi su segnalazione del guardalinee decide per l’ammonizione di Puntoriere , annullando la prima decisione. La Cavese, che oggi ha dimostrato davvero poco carattere contro un avversario più motivato, agguanta il pari a pochi minuti dalla fine. All’83° Ausiello serve una palla d’oro a De Rosa, che entra in area dalla sinistra e con un preciso diagonale trasforma in rete per il liberatorio 1-1. Dopo tre minuti di recupero la gara finisce col punteggio di parità tra i fischi e le contestazioni del pubblico locale. La Cavese non sa più vincere e domenica sarà impegnata in un’altra insidiosa trasferta contro la Reggina. L’unica nota positiva di una domenica da dimenticare per gli appassionati biancoblu, arriva proprio dagli spalti: nel grigiore generale, infatti, un lampo di luce arriva dalla curva sud, dove i tifosi metelliani hanno esposto uno striscione in memoria di un tifoso della Salernitana. Un gesto che va al di là di ogni rivalità: il calcio è bello anche per questo!

Nello Bisogno


TABELLINO di Cavese 1 – Agropoli 1 (curato e redatto da Paola Arena)

Cavese: (4-4-2) - Conti; Padovano, Sabatucci, Sicignano, Donnarumma; Cicerelli, Proia (59° Puntoriere) Ausiello, D’Ancora; Criniti (46° Improta), Varriale (62° De Rosa); All: E. Longo. A disp: Cirillo Maraucci, Mansi, Gatto, Petti, Ricciardi.

Agropoli: (4-2-3- 1) – Polverino, Adiletta, Gazzaneo, Melis, Chieriello, Cardinale, Siano, Brenci (65° Gagliardo), Bongermino (77° Manfrellotti), Capozzzoli (55° Laezza), Cristiano: All: Santosuosso. A disp: Bilancieri, Amendola, D’Avella, Bernardini, Coco, D’Avella.
Arbitro: Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta; Assistenti F.P. Santarsia e S. Burgi di Molfetta

Marcatori: 36° Melis (A) – 83° De Rosa (C)

Note: Cielo sereno con clima freddo e giornata leggermente ventilata. Spettartori presenti quasi 1500, di cui circa una ventina di tifosi ospiti. Ammoniti: Cristiano, Melis, Capozzoli e Manfrellotti (A), Ausiello, Puntoriere e D’Ancora (C); Espulsi: Santosuosso (allenatore Agropoli); Angoli: 8 – 1; Recupero: 0’ –3’.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre