Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, netta sconfitta al "De Simone": il Siracusa fa 3-1 e passa in vetta

I metelliani reggono un tempo e cedono nella ripresa grazie anche ad alcune decisioni cervellotiche dell'arbitro - Di capitan De Rosa il goal della bandiera per i blufoncè



Siracusa-Cavese, @foto di Paola Arena
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno - Tabellino e foto a cura di Paola Arena) - Per la diciassettesima giornata di serie D, girone I, al “De Simone” di Siracusa andava in scena il big match tra le due corazzate prime della classe. Uno scontro diretto dalla posta in palio troppo alta, corredato per l’occasione da una nutrita e spettacolare cornice di pubblico. Quasi 5000 spettatori, di cui circa 350 tifosi metelliani al seguito della squadra, hanno assistito al primo round di Siracusa-Cavese, la sfida di andata vinta con un netto 3-1 dagli aretusei. La Cavese perde il primo dei tre scontri diretti che si giocheranno fino alla sosta di Natale, ma perde anche la testa della classifica, scavalcata in graduatoria proprio dalla squadra di Sottil e raggiunta al secondo posto dalla Frattese, avversaria degli aquilotti nella prossima trasferta che chiude il girone d’andata. Contro gli aretusei la Cavese ha retto solo per un tempo, capace solo di chiudere la prima frazione di gioco per 0-0, poi nella ripresa ha ceduto, in tutti i sensi, sotto i colpi del Siracusa, che nel giro di venti minuti ha archiviato il match andando a segno per ben tre volte. Come preannunciato ora il gioco si fa duro: tutto da rifare per la Cavese che da una possibile fuga, in caso di vittoria al “De Simone”, si ritrova ora a rincorrere un Siracusa che difficilmente segnerà il passo.

Siracusa-Cavese, inizio gara - @foto di P. Arena
LA CRONACA - Nel primo tempo è la Cavese a tentare la via del goal per prima: Varriale, su calcio d'angolo di De Rosa, con una girata in area di destro impegna Viola alla parata. Tre minuti dopo Dezai, tra i migliori in campo, si libera bene in area, ma la sua debole conclusione è di facile presa per Conti. Al 12° è ancora la Cavese che si rende pericolosa con un calcio di punizione di Tedesco: la sfera esce di poco al lato. Al 13° la prima svista della terna arbitrale: Catania in piena area indirizza con la mano la palla in rete. L'arbitro non ferma il gioco concedendo addirittura il calcio d'angolo. Al 17° i padroni di casa si rendono pericolosi con un'azione Baiocco-Longoni, con quest'ultimo che tocca per Sibillli che non arriva in tempo sulla sfera; Conti anticipa e blocca. Al 21° il portiere metelliano calcola male l'uscita
e Dezai, lanciato in contropiede, con un diagonale fallisce di poco la palla del possibile 1-0: la sfera finisce di poco sul fondo. Al 26° è ancora Dezai che semina panico in area metelliana, abile a sfreuttare un errore in difesa di Galullo, ma questa volta ci pensa Sicignano a sbrogliare la matassa. Alla mezz'ora, al 31°, Baiocco con un tiro cross impegna Conti alla deviazione in angolo. La Cavese si fa vedere, riaffacciandosi in area aretusea, al 35° con Giannattasio, ma la sua conclusione viene bloccata quasi sulla linea da Viola. La prima frazione finisce senza ulteriore sussulti e le due compagini vanno al riposo sullo 0-0. 

La curva dei tifosi locali - @foto di P. Arena
Nella ripresa succede di tutto e di più nel giro di pochi minuti: al primo giro di lancette il Siracusa passa. Catania con un cross dalla destra serve Sibilla che, lasciato tutto solo dai difensori metelliani, infila Conti: 1-0. Al 55° ancora protagonista il direttore di gara che con un'espulsione, ai pià apparsa alquanto dubbia, manda Sicignano in anticipo sotto la doccia per fallo da ultimo uomo. Sul successivo calcio di punizione Longoni insacca la palla del 2-0. Gara chiusa e tutta in salita per gli aquilotti che al 64° colpiscono una traversa con Donnarumma. Tuttavia il Siracusa mette definitivamente al sicuro il risultatro un minuto dopo, realizzando Con Dezai, scappato in contropiede, la rete del 3-0. A risultato ormai compromesso Longo effetua alcuni cambi che non sortiscono gli effetti sperati. 
Tifoseria locale nel settore distini - @foto di P. Arena
La Cavese al 69° colpisce un altro legno con Bongermino e al 76° dimezza il passivo con il suo capitano: Ausiello lancia De Rosa che in contropiede entra in area e deposita in rete la palla del 3-1. La Cavese potrebbe segnare anche al 78° con D'Ancora che, su una punizione di De Rosa respinta dalla difesa locale, calcia di poco al lato la sfera. Nel finale di gara i padroni di casa si portano ancora al tiro con Mascara, all'83°, il cui tiro viene deviato in angolo da Galullo, e con Catania, all'88°, il cui tiro questa volta viene messo in corner da Conti. Dopo cinque minuti di recupero il mediocre Gariglio di Pinerolo mette fine al matrch. Si chiude qui la super sfida fra Siracusa e Cavese: il verdetto del terreno di gioco ha sancito che la squadra aretusea, al momento, è la squadra da battere. La Cavese? Per ora è tutto da rifare: occorrono correttivi, anche (e soprattutto) in ottica calcio mercato. Nel frattempo bisogna metabolizzare in fretta questa battuta d'arresto e sfruttare al meglio il prossimo impegno casalingo di donenica prossima contro la Vibonese. 

 Nello Bisogno


TABELLINO di Siracusa-Cavese 3-1 (a cura di Paola Arena e Raffaele Adinolfi) 

Siracusa – (4-2-3-1): Viola, Santamaria, Baiocco,Vindigni, Chiavaro, Sibilli (53° Rizzo), Giordano, Dezai (89° Palermo), Catania, Longoni (71° Mascara); Allenatore: Sottil. A disp: Serenari, Marino, Barbiero, Spinelli, Crocetti, Testardi.
Cavese – (4-3-3): Conti; Cicerelli, Galullo, Sicignano, Donnarumma; D’Ancora, Di Deo, Giannattasio (86° Aliperta); Tedesco (58° Bongermino), Varriale (68° Ausiello), De Rosa; Allenatore: E. Longo. A disp: cirillo, Trezza, Picaro, Notaroberto, Sabatucci, Petti. 

Arbitro: Sig. Gariglio di Pinerolo 

Marcatori: 46° Sibilli, 56° Longoni e 65° Dezai (S), 76° De Rosa (C) 

Note: Giornata di sole con clima primaverile. Spettatori presenti stimati intorno ai 5000, di cui circa 300 supporters provenienti da Cava de’ Tirreni. La gara è iniziata con dieci minuti di ritardo per consentire l’afflusso regolare di entrambe le tifoserie, per l’occasione accorse in massa al “De Simone”. Ammoniti: Dezai (S), Donnarumma e Galullo (C); Espulsi: Sicignano; Angoli: 7 – 4; Recupero: 1’ pt – 5’ st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre