Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, aquilotti corsari al "Lorenzon": contro il Rende finisce 1-2 per i blufoncè

Metelliani in doppio vantaggio con i goal di D'Anna e Di Deo - Zangaro, per i calabresi, accorcia su calcio di rigore



Rende-Cavese, 1-2
CAVA DE’ TIRRENI - (servizio di Nello Bisogno, tabellino a cura di Paola Arena)  - Riconquistata la vetta della classifica domenica scorsa contro il Lamezia, per la Cavese era importante tornare dallo stadio “Marco Lorenzon” di Rende, dove affrontava per la quindicesima di campionato l’omonima compagine locale, imbattuta e possibilmente con il bottino pieno. Compito eseguito alla perfezione dalla squadra di mister Longo: con una gara grintosa, ma al tempo stesso cinica e attenta, la Cavese sbanca il “Lorenzon" e torna a casa con l’intera posta in palio, nonostante abbia giocato orfana di giocatori importanti come De Rosa e Del Sorbo, fuori per infortunio. Finalmente la Cavese vince anche in trasferta, dimostrando per la prima volta di valere la posizione occupata in classifica.

LA CRONACA: Nel primo tempo la Cavese si approccia bene alla gara, anche se le condizioni disastrose del “Lorenzon” non favoriscono giocate brillanti per ambedue le squadre, soprattutto da parte degli aquilotti che, com’è noto, sono meglio dotati tecnicamente. Proprio grazie alle pessime condizioni del terreno del "Lorenzon", infatti, la Cavese passa in vantaggio dopo pochi minuti di gioco. Al 4° minuto Musca commette un erroraccio al limite dell’area con la palla che prende un rimbalzo strano; in agguato c’è D’Anna che ne approfitta rubando sfera all'avversario e, appena dentro l’area, con un tiro a mezz'altezza insacca alle spalle di De Brasi: 0-1 e gara in discesa per gli aquilotti. I padroni di casa rispondono all’8° con Crucitti che approfitta di un errore difensivo degli aquilotti, ma il suo tiro finisce di poco a lato. La Cavese è attenta e sempre in palla e al 14° D’Anna con un lungo lancio serve Varriale che una volta al limite calcia a rete: la sfera esce sul fondo sorvolando la traversa. I padroni di casa provano a raddrizzare la partita e al 17° si portano al tiro su azione di contropiede costringendo Conti alla parata a terra, ma sono i metelliani ad essere padroni del campo. Al 27° su calcio d’angolo di
D’Anna, infatti, è Maraucci che per poco non insacca la palla del possibile 0-2 per i suoi. Metelliani che si ripetono al 29° con Varriale che su assist di D’Anna, scattato come un fulmine sulla corsia di destra, con un colpo di testa mette di poco a lato la palla. Il Rende si rifà vedere al 34° con un calcio di punizione battuto da centro campo, Papa fa sponda per Fiore che dal limite impegna Conti alla parata a terra. Un minuto dopo la Cavese si lancia in contropiede portandosi al tiro con Varriale, la palla viene ribattuta da un difensore e giunge a Giannattasio che con un tiro al volo dal limite non inquadra di poco lo specchio della porta. Verso il finale di tempo, però, sono i padroni di casa che falliscono la palla del possibile 1-1: dopo un batti e ribatti in area Fiore da buona posizione si porta al tiro, ma la sfera esce di pochissimo alla sinistra di Conti, che nel frattempo controlla con attenzione. Finisce qui la cronaca annotata sui nostri taccuini della prima frazione di gara: allo scoccare esatto del 45° il direttore di gara manda tutti al riposo.

Nel secondo tempo è lecito aspettarsi il ritorno del Rende, ma la Cavese è attenta e, oltre ad amministrare il minimo vantaggio, alla prima occasione utile con cinismo coglie anche l’attimo per piazzare la rete del k.o. Dopo appena un minuto, al 46°, sono i padroni di casa a portarsi in attacco e al tiro, questa colta con un diagonale di Zangaro parato a terra da Conti. La risposta dei metelliani non si fa attendere e al 47° si portano al tiro con D’Anna che di collo pieno impegna alla respinta il portiere locale De Brasi. Tuttavia i calabresi potrebbero segnare la rete del pareggio al 51°: su una rapida azione di contropiede, infatti, Papa riceve palla dalla sinistra e con un gran tiro dalla distanza impegna Conti che si supera e respinge la sfera. La seconda rete della giornata sta maturando ed arriva al 62°, ancora una volta in favore degli aquilotti. Tedesco batte una punizione dalla tre quarti destra avversaria per l’accorrente Di Deo, che di testa insacca inesorabilmente alle spalle di De Brasi: 0-2 e partita fortunatamente al sicuro per gli aquilotti. Quattro minuti dopo, infatti, il Rende accorcia le distanze riaprendo la partita. Al 66° Maraucci commette fallo di mano in area e il direttore di gara senza esitazione comanda il penalty che dagli 11 metri Zangaro trasforma per l’1-2. Il match con i calabresi potrebbe anche chiudersi qui, dato che nei restanti minuti di gioco non ci saranno più azioni degne di nota, né da una parte né dall’altra. Sui nostri taccuini registriamo solo tantissimo forcing da parte dei padroni di casa, ma la Cavese è attenta e con ordine e saggezza difende il minimo vantaggio. Dopo lunghissimi 6 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del match. 

La Cavese, oggi in formazione rimaneggiata a causa delle assenze importanti per infortunio, con una gara maschia e cinica vince in trasferta e mantiene il primato in classifica. Domenica al “Lamberti” arriva il Marsala, poi successivamente ci saranno gli scontri diretti con Siracusa, Vibonese e Frattese: il gioco si fa duro!

Nello Bisogno


TABELLINO di Rende 1 - Cavese 2 (di Paola Arena)

Rende - (4.3.3): De Brasi, Ruffo, Bruno, Benincasa (85° Carrieri), Musca, Marchio, Papa, Fiore Azzinnaro (87° Falbo), Zangaro, Crucitti (59° Gigliotti); Allenatore Trocini. A disp: Salvati, Mallamaci, La Gioia, Scarnato, Feraco, Conforti.

Cavese - (4-3-3) - Conti; Gazzaneo (89° Serrone), Galullo, Maraucci, Donnarumma;  Petti (81° Mansi), Di Deo, Giannattasio; D'Anna, Varriale, Tedesco (73° Sicignano); Allenatore E. Longo. A disp: Cirillo, Aliperta, Picaro, Zaccariello, Sabatucci, De Rosa.

Arbitro: sig. Zufferli di Udine: Assistent di linea: sig.ri Grasso di Acireale e Fragetta di Catania

Marcatori: 4° D'Anna, 62° Di Deo (C) e 66° Zangaro (R) su rigore

Note: Cielo nuvoloso con clima freddo. Terreno di gioco in pessime condizioni. Spettatori presenti circa 800: assente la tifoseria metelliana, causa il divieto di trasferta ordinato dagli organi competenti. Angoli 7-4; Ammoniti: Benincasa (R), Gazzaneo e Giannattasio (C); Espulsi: nessuno; Recupero: 0' pt - 6' st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre