Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE intrepida a Sarno: sotto di un goal e di un uomo pareggia 1-1 e sfiora la vittoria contro la Sarnese

I sarrastri passano in vantaggio con Imparato nel primo tempo, poi in dieci contro undici e con un eurogoal di Tedesco gli aquilotti pareggiano le sorti dell'incontro - Biancoblu sempre soli al comando della classifica 



domenica, 25 ott 2015
Cavese-Sarnese, formazione iniziale (@foto di Nello Bisogno)
CAVA DE’ TIRRENI - (servizio di Nello Bisogno - Tabellino a cura di Paola Arena)La Cavese sfata il tabù dello “Squitieri”, anche se contro i sarrastri la formazione di mister Longo guarda il bicchiere mezzo vuoto. Sotto di un goal e con un uomo in meno, gli aquilotti con grinta e cuore portano a casa un meritatissimo punto, mantenendo la leadership del torneo. Buona la prestazione della Cavese che, oltre ad aver dimostrato la maggiore superiorità tecnica rispetto agli avversari, ha gettato il cuore oltre l’ostacolo per ripristinare lo svantaggio subito nel primo tempo, evitando, così, una sconfitta beffarda e non preventivata contro la mediocre formazione granata allenata da Gianluca Esposito, ex stopper della Cavese.

La rete di Imprato - (@foto di N. Bisogno)
LA CRONACA: Nel primo tempo le due compagini si affrontano da subito a viso aperto, con leggera supremazia territoriale da parte dei padroni di casa. I locali affondano per prima al 2° minuto di gioco con Imparato, che riceve un cross dalla destra che di testa, ma con poca convinzione, impegna Conti ad una facile presa. La Cavese risponde un minuto dopo, al 3°, sbagliando la palla del possibile vantaggio: su azione di contropiede Varriale appoggia su De Rosa che smarca Del Sorbo, il quale tutto solo sbaglia un rigore in movimento, divorandosi la rete del possibile vantaggio. A goal mancato goal subito, la regola del calcio non fallisce. I sarrastri, infatti, al 14° passano in vantaggio con
Imparato, che dalla destra riceve palla da Gabbiano dopo un rapido contropiede di quest’ultimo: 1-0 e gara in salita per gli aquilotti. La Cavese reagisce e al 16° prova ad impensierire Sorrentino con un tiro di Varriale, per l'occasione servito da Di Deo. I metelliani ci riprovano al 39° con un tiro di De Rosa dal limite, ma sorrentino blocca la sfera. Senza minuti di recupero, il primo tempo finisce con i granata in vantaggio di 1 rete a 0.

Il rigore parato da Conti - (@foto di N. Bisogno)
Nel secondo tempo la Cavese rientra sul terreno di gioco ancora più agguerrita e al 55° Del Sorbo serve Varriale che tenta la conclusione, ma Sorrentino fa buona guardia. Passano soli due minuti e i metelliani potrebbero pareggiare le sorti dell’incontro: al 57° Aliperta serve un pallone d’oro per Varriale che di testa indirizza a rete, ma Sorrentino si supera e mette in angolo la sfera. Dal possibile pareggio al probabile k.o. il passo è breve: gli aquilotti, infatti, rischiano di capitolare definitivamente al 71°. Su azione manovrata dei sarrastri, il direttore di gara s’inventa un calcio di rigore, alquanto discutibile, per atterramento di Simonetti ad opera di Sicignano, che viene anche espulso per fallo da ultimo uomo. Dubbio il rigore, ma anche discutibile l’espulsione, dato che in un primo momento l’arbitro aveva concesso la regola del vantaggio e solo a conclusione dell’azione fischia il penalty  mostrando il cartellino rosso a Sicignano. 

La rete di Tedesco - (@foto di Nello Bisogno)
Alla battuta dagli undici metri va lo stesso Simonetti che si fa ipnotizzare da Conti che para salvando la propria porta. La Cavese, mai doma, sulle ali dell’entusiasmo, in inferiorità numerica e con tanto cuore agguanta il pareggio con un euro goal di Tedesco, che su sponda di Varriale con un tiro al volo insacca laddove Sorrentino non può arrivarci: 1-1 e punteggio ristabilito. La Cavese potrebbe piazzare la palla del sorpasso con una punizione di De Rosa al 79°, ma la sfera si abbassa in ritardo a circa un metro dopo la traversa. Il derby con la Sarnese finisce con il punteggio di 1-1, pari che sta più stretto ai metelliani che ai padroni di casa. 
La cavese mantiene il primato e domenica, dopo la partita infrasettimanale di coppa, arriverà al “Lamberti” la formazione calabrese del Roccella.

Nello Bisogno


IL TABELLINO di Sarnese 1 - CAVESE 1  (di P. Arena)

Sarnese: Sorrentino, Gabbiano, Loreto, Miccichè, Pastore, Fontnarosa, Savarese, Di Capua, Simonetti (78° Iovene), Imparato (78° Di Palma), Ianniello (56° Catalano); Allenatore: Gianluca Esposito. A disp: Baietti, Apparenza, Nastro, Langella, Catuogno, Salvato.

CAVESE: Conti; Cicerelli, Sicignano, Maraucci, Galullo; Aliperta (62° Tedesco), Di Deo, D'Ancora; Varriale, Del Sorbo (71° Ausiello), De Rosa (79° D'Anna). Allenatore: Emilio Longo. A disp: Cirillo, Gazzaneo, Sabatucci, Zaccariello, Bongermino, Giannattasio. 

Arbitro: Sig. D. De Santis di Lecce; Assistenti: M. Dell'Olio di Molfetta e E. Pansini di Bari

Marcatori: 14° Imparato (S)  74° Tedesco (C)

Note: Cielo sereno e clima mite. Spettatori presenti circa 700: assenti i tifosi metelliani a causa del divieto di trasferta. Ammoniti: Imparato, Simonetti, Miccichè, Savarese e Ianniello (S), Del Sorbo, D'Ancora e Cicerelli (C); Espulsi: Sicignano (C) al 71° per fallo da ultimo uomo, e Savarese (S) al 90° per fallo di reazione. Angoli: 7-2; Recupero: 0' pt - 3' st

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre