Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, contro la Gelbison vittoria e primato in solitudine: gli aquilotti allungano sulle concorrenti

Con il 3-0 sui cilentani i metelliani restano da soli in testa alla classifica - Varriale apre le marcature alla mezz'ora del primo tempo, poi nella ripresa D'Ancora e Del Sorbo arrotondano e chiudono un match giocato a senso unico




Cavese-Gelbison, formazione iniziale - (@foto di Nello Bisogno)
CAVA DE TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) - Per la settima di campionato al “Simonetta Lamberti” andava in scena Cavese-Gelbison, un derby campano sulla carta agevole per i metelliani e confermato al termine dei novanta e passa minuti di gioco. La Cavese cercava continuità e gioco per confermare la leadership del girone, mentre la Gelbison, partita in ritardo per le note vicende riguardanti l’iscrizione, cercava conferme e improbabili punti salvezza contro una delle corazzate del girone. La Cavese, però, l’ha recitata da padrona e con una gara esemplare ha liquidato l’undici di Logarzo, giocando per l’intero arco della partita nell’ area avversaria. Consegne rispettate dagli uomini di mister Longo che ora, da soli in testa alla classifica, comandano il girone I della serie D, ma per i metelliani non c’è tempo per gustare il primato. Mercoledì prossimo, infatti, gli aquilotti saranno impegnati in trasferta nel turno infrasettimanale contro il Due Torri. A Piraino è vietato sbagliare per gli aquilotti, la strada per la lega pro è ancora lunga.

Cav-Gel, fischio d'inizio - (@foto di N. Bello)
LA CRONACA e IL TABELLINO di Cavese-Gelbison 3-0: Nel primo tempo la Cavese parte subito in quinta affondando i colpi già dopo appena trenta secondi. De Rosa s’invola sulla sinistra e serve al centro per l’accorrente D’Anna che con un diagonale saggia i riflessi di Spicuzza: il portiere cilentano respinge la sfera. Passano pochi minuti e la Cavese ci riprova al 6° con Ausiello che riceve palla al limite dell’area ancora una volta da De Rosa, il mediano aquilotto da posizione centrale spedisce la palla alta sulla traversa. Due minuti e i metelliani si ripetono su schema di punizione: all’8° Aliperta tocca per De Rosa che smarca Varriale in area, l’attaccante metelliano manca di poco il goal. Nei primi venti minuti del tempo gli aquilotti portano un vero e proprio assedio alla porta rossoblu, con i cilentani che cercano di arginare alla meno peggio gli attacchi di De Rosa e compagni. La Cavese sfiora la marcatura ancora

Cav-Gel, il goal di Varriale (@foto di N. Bisogno)


una volta al 10° dopo una triangolazione De Rosa-Ausiello-Varriale, con quest’ultimo che con un colpo di testa piuttosto debole impegna Spicuzza alla parata a terra. In campo c’è solo la Cavese e al 14° ci prova con il terzino destro Cicerelli che ruba palla a centrocampo e una volta al limite calcia a rete dal vertice destro, ma la palla fa la barba al palo ed esce di poco sul fondo. Il goal per gli aquilotti sta maturando e arriva al 29°: su rimessa laterale di Cicerelli, Varriale riceva palla e insacca per l’1-0. La Cavese potrebbe legittimare la superiorità sull’avversario con il raddoppio in più di una circostanza fino alla fine del tempo: al 33° con un tiro dal limite di De Rosa e al 35° con Maraucci su assist di Aliperta, poi nei minuti finali i metelliani tirano un po’ i remi in barca e dopo un minuto di recupero il direttore di gara fischia la fine della prima frazione di gioco.

Cav-Gel, la rete di D'Ancora (@foto di N. Bisogno)
Nel secondo tempo la Cavese parte con la quinta marcia così come nel primo, e dopo venti secondi si porta sotto porta avversaria con il solito De rosa che crossa al centro per un possibile inserimento di Varriale, ma la sfera attraversa tutto lo specchio della porta prima di perdersi sul fondo sfiorando il palo alla sinistra di Spicuzza. Gli ospiti provano ad alleggerire la manovra dei metelliani con delle timide sortite in avanti nei primi dieci minuti, ma gli avanti rossoblù risultano alquanto sterili. La Cavese riprende a macinare gioco e al 56° raddoppia: 


Cav-Gel, il 3-0 firmato da Del Sorbo - (@foto di N. Bisogno)
De Rosa scambia con Ausiello che quasi dalla linea di fondo serve D'Anna che in piena area e a botta sicura si vede respingere il tiro da Spicuzza, ma il portiere ospite nulla può sul tapin di D’Ancora che insacca la palla del 2-0. In campo è un vero e proprio monologo dei metelliani, che al 68° sfiorano il terzo goal con Varriale che su assist, manco a dirlo, del solito De Rosa esalta i riflessi di Spicuzza che gli nega la gioia del goal e della doppietta personale.  La Cavese ci prova ancora con un tiro di D’Anna al 71° e con Tedesco al 73° che in slalom fa tutto da solo e si porta al tiro, ma la difesa ospite rimedia in angolo. La terza rete è nell’aria e arriva all’80° per mano di Del Sorbo, appena entrato al posto di Varriale. Con un’azione da manuale Tedesco serve in area una palla che deve essere solo appoggiata in rete, Del Sorbo, ancora a freddo, non sbaglia e fa 3-0 per la Cavese archiviando definitivamente il derby con i cilentani. Nei minuti successivi si continua a giocare nella metà campo ospite e ad una sola porta, ma dopo tre minuti di recupero il direttore di gara mette fine alle sofferenze della Gelbison. La Cavese vince e resta da sola in vetta alla classifica, ma non c’è tempo per gioire. Fra tre giorni gli aquilotti saranno impegnati in trasferta contro il Due Torri per l’ottava giornata del torneo.

Nello Bisogno


Il Tabbellino:

CAVESE: (4-3-3) – Conti, Cicerelli, Maraucci, Sicignano, Galullo; Aliperta (60° Giannattasio), Ausiello, D’Anna; D’Ancora, Varriale (79° Del Sorbo), De Rosa (69° Tedesco); Allenatore: E. Longo. A disp.: Cirillo, Gazzaneo, Sabatucci, Bongermino, Zaccariello, Petti.
Gelbison: (4-3-3) – Spicuzza; Marmoro, Anzalone, Cammarota, Criscuolo, Giordano, Santonicola, Bovi (51° Monzo), De Luca, Torraca (51° Passaro), Parisi; Allenatore: P. Logarzo. A disp.: De Filippo, resciullo, Grimaudo, Iorio, Consiglio, Albino, Donnantuoni.
Arbitro: Sig. Gabriele Bertelli di Busto Arsizio; Assistenti: Sig.ri F. Coppola di Caserta e G. Pellino di Frattamaggiore
Marcatori: 29° Varriale, 56° D’Ancora e 80° Del Sorbo
Note: Cielo nuvoloso con clima mite, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori presenti circa 2000, di cui una ventina provenienti da Vallo della Lucania. Gli aquilotti hanno inaugurato la gara con un nastro rosa al polso in segno di solidarietà verso Frida, un’associazione cavense simbolo della battaglia in difesa delle donne e di un reparto dell’ospedale.  Ammoniti: Cammarota e De Luca (G), Giannattasio e D’Anna (C); Espulsi: -; Angoli: 11-1; Recupero: 1’ pt – 3’ st.


















Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre