Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, solo un pari al "Viviani": contro il Potenza finisce 1-1



Nel primo tempo a segno Ausiello per gli aquilotti, nella ripresa risponde R. Palumbo per i lucani - Addio al sogno playoff per i metelliani




Domenica, 03 maggio 2015

POTENZA -  Pur essendo in vantaggio dai primissimi minuti della partita, la Cavese riesce a strappare solo un punto al Potenza di mister Giacomarro, sciupando, così, anche l'ultima occasione per raggiungere un eventuale quinto posto nonostante la concomitante sconfitta del Brindisi contro l'Arzanese. Il goal cercato, ma altrettanto fortunoso di Ausiello, infatti, non è bastato a tenere viva la speranza di agguantare per il rotto della cuffia un eventuale piazzamento playoff nell'ultima giornata di campionatoUn risultato di parità che gli aquilotti, grinta e cuore, hanno difeso a denti stretti, ma inutile ai fini della classifica. Si conclude così con un buon sesto posto l'avventura della Cavese, un piazzamento tutto sommato insperato alla vigilia del torneo. Domenica prossima la chiusura in campo neutro contro il Grottaglie. 

LA GARA - Mister Giacomarro schiera i suoi uomini con un'elastico 3-5-2, mentre mister Agovino schiera la Cavese con lo stesso modulo impiegato otto giorni fa contro l'Andria, con la sola variante di Campanella in difesa al posto di Varchetta. - Nel primo tempo la gara inizia subito a ritmi sostenuti con la Cavese che si approccia bene alla gara, che dopo pochi minuti dall'inizio passa in vantaggio. Corre il 6° quando la squadra metelliana
affonda sulla sinistra con Luigi Palumbo, che una volta sul fondo crossa al centro una palla invitante che Sicignano, nel tentativo di liberare, per poco non insacca nella propria porta: sulla linea salva Melis ma la respinta diventa un assist per Ausiello, che da pochi passi deposita in porta la palla dello 0-1. Il Potenza risponde all'11° con un tiro di Lauria dal limite che finisce di poco al lato. La Cavese sembra in palla e cerca di piazzare, senza riuscirci, il colpo del possibile ko, tuttavia sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi con un tiro di R. Palumbo al 27°: la difesa aquilotta è attenta e respinge in angolo la minaccia. Nei minuti a seguire la Cavese si limita a controllare i lucani difendendo il vantaggio acquisito. Tuttavia, i rossoblù si rendono ancora pericolosi in due circostanze: al 40° con Cianni il cui tiro viene respinto da Napoli, sul tapin R. Palumbo si fa trovare in fuorigioco, e al 43° con Barillari, ma il Napoli metelliano devia in angolo la sfera. Allo scadere esatto della prima frazione il sig. Perrotti di Campobasso manda tutti al riposo, con la Cavese che chiude la prima parte del match meritatamente in vantaggio.

Nel secondo tempo mister Agovino manda forze fresche in campo sostituendo De Stefano, in ombra nella prima frazione di gioco, con Allegretta. Sono i padroni di casa, però, a portarsi al tiro per primi con Viola, ma la palla finisce di poco al lato. La Cavese risponde al 48° con un azione di contropiede portandosi al tiro con Allegretta, dopo uno scambio con Ausiello, ma il portiere potentino blocca a terra la sfera. Il tecnico rossoblù cerca di recuperare la partita e rafforza il reparto avanzato con l'innesto di due attaccanti, Catanese e Caraccio, al posto di un difensore e un centrocampista. Mister Agovino risponde con un cambio, forzato più che voluto, mandando in campo il giovane Petti al posto di Lucchese non in perfetta forma fisica. Sono i padroni di casa, però, a sfiorare il pareggio con Lauria che mette sul fondo un assist di R. Palumbo. Due minuti dopo, al 53°,  i padroni di casa si ripetono proprio con un tiro di R. Palumbo che l'estremo metelliano respinge di piede. La Cavese prova ad allegerire la manovra al 55° con un tiro dalla distanza di Platone, ma la palla si perde alto sulla traversa. Il Potenza ci crede e cerca il pareggio con insistenza, lo trova al 66° con R. Palumbo, bravo ad approfittare del solito sbandamento difensivo dei metelliani: 1-1 e parità ristabilita.  Poco dopo la mezz'ora della ripresa Luigi Palumbo è costretto ad uscire per infortunio e la manovra metelliana perde di fluidità. I padroni di casa vanno vicino al goal del sorpasso in varie circostanze: all'86° con un tiro di Di Senso deviato in angolo da Napoli, all'89° ancora con un colpo di testa di Di Senso deviato in angolo da Capaldo e al 94°, in pieno recupero, con R. Palumbo che platealmente divora il goal del possibile 2-1. Dopo cinque minuti di recupero il direttore di gara mette fine al match. Al "Viviani" di Potenza finisce 1-1 con grande rammarico per gli aquilotti, che non hanno saputo sfruttare il passo falso del Brindisi. Chiuso definitivamente il discorso play off per la Cavese, ma sopratutto archiviato in Lucania un torneo sfortunato e al tempo stesso tribolato!

Nello Bisogno




Il Tabellino di Potenza-Cavese 1-1

Potenza: (3-5-2) – V. Napoli, Lolaico, Barillari, Melis (56° Catanese), Cianni (56° Caraccio), Sicignano, Basso, Viola, Lauria (65° Vaccaro), R. Palumbo, Di Senso; A disp.: De Mitri, Akuku, Amendola, Cecconi, Foscolo, Pellegrino; Allenatore: D. Giacomarro.

Cavese: (4-3-1-2) - Napoli; Capaldo, Manzo, Campanella; Picascia;m Lucchese (56° Petti), Platone, Della Corte; Ausiello; De Stefano (46° Allegretta), L. Palumbo (82° Varchetta); A disp.: Aprile, Varchetta, La Mura, Di Grezia, D. Giordano, Marzullo, Suriano; Allenatore M. Agovino

Arbitro: Sig. Giuseppe Perrotti di Campobasso; Assistenti: Sig.ri D. Innaurato di Lanciano e G. Di Giacomo di Teramo

Marcatori: 6° ausiello (C) - 66° R. Palumbo (P)

Note: Cielo sereno e terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori presenti circa 2000: assente la tifoseria metellliana a causa del divieto di trasferta. Ammoniti: Platone, Napoli, e Capaldo (C); Espulsi: -; Angoli: 7-1; Recupero: 0' pt - 5' st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre