Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, seconda sconfitta per gli aquilotti: contro la Sarnese allo "Squitieri" finisce 2-1


Rallenta la scalata degli aquilotti alle prime posizioni - Granata in goal con le reti di Di Capua e Marcucci: di Ausiello la rete della bandiera per gli aquilotti





Domenica, 30 nov 2014

la rete di Ausiello - @foto Ferrentino
SARNO - La Cavese, in serie  positiva da ben sette settimane, cavalcando l’onda degli ultimi due successi consecutivi contro Arzanese e Monopoli,  si è presentata allo stadio “Squitieri” di Sarno per mettere a segno un altro colpo e accorciare ulteriormente le distanze dalla battistrada Andria.  Un confronto non facile contro un avversario ostico e tutt’altro che arrendevole e che,  come in ogni derby  che si rispetta,  ha mantenuto alta la tensione per l’intero match. La Cavese, però, anche se  tecnicamente superiore, non è riuscita a centrare l’obbiettivo della vittoria grazie soprattutto alla grinta e alla maggior concentrazione degli uomini di mister Vitter. Domenica al “Lamberti” arriva un’altra corazzata candidata alla vittoria finale del torneo. Gli aquilotti, infatti, affronteranno il Gallipoli per quello che rappresenterà il match clou della quartodicesima giornata ma la Cavese, ora come non mai, è obbligata a vincere per restare nelle zone alte della classifica!


Varchetta - @foto Ferrentino
LA GARAIl tecnico della Sarnese Pasquale Vitter riconferma lo stesso modulo di gioco di otto giorni fa, riproponendo il classico 4-4-2. Mister Agovino, che può contare su Platone, rientrante dopo la lunghissima assenza per l'infortunio rimediato in Coppa Italia, e dell'olandese Horsten, risponde con un garibaldino 3-4-3 e riconferma anch'egli l'undici iniziale di domenica scorsa che ben si è comportato contro il Monopoli. 

Nel primo tempo, i locali si approcciano meglio alla gara, impostando il match sul piano fisico e già nei primi minuti si rendono pericolosi con un tiro di Marcucci che sorvola di poco la traversa. La Cavese, pur essendo superiore tecnicamente, non riesce a trovare il bandolo della matassa e accusa più del dovuto gli attacchi avversari. Al 3°, infatti, i locali sfiorano la marcarura con Guarro che, in seguito ad azione d'angolo, di testa impegna Napoli che di pugno respinge in angolo. Gli aquilotti sembrano in difficoltà e al 19° incassano la rete dell' 1-0: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Di Capua
recupera la sfera e dal limite calcia un diagonale che trafigge Napoli. La Cavese cerca di reagire ma la Sarnese, che su piano fisico sembra sovrastare gli aquilotti, si rendono ancora pericolosi al 22° con Fontanarosa che si porta al tiro, ma Napoli c'è e para. La gara scivola verso la fine del tempo con la Cavese che cerca di recuperare il risultato, anche se i tentativi metelianni risultano essere sterili. Sui nostri taccuini, infatti, non annotiamo azioni degne di cronaca da parte dei metelliani, ma anche i locali sembrano tirare momentaneamente i remi in barca. Allo scadere esatto del 45° minuto, il direttore di gara manda le due compagini al riposo.


Azione di D'Avanzo - @foto Ferrentino
Nel secondo tempo la Cavese si approccia alla gara con spirito più combattivo alla ricerca del pareggio. AL 53  ci prova con D’Avanzo che entra in area sgusciando tra due avversari, crossa al centro  ma la difesa avversaria fa buona guardia e vanifica l’azione dell'attaccante aquilotto. La squadra di casa replica al 55° con un contropiede di Di Palma, che una volta in zona tiro calcia in porta sfiorando l'incrocio dei pali. I metelliani non demordono e insistono al 64° provandoci con con un calcio di punizione di De Rosa che il portiere locale devia in angolo. passano due minuti e gli aquilotti si riportano in pericolosamente in area avversaria con una triangolazione D'Avanzo-Capaldo-Ausiello, con quest'ultimo che in area impegana severamente Nobile. Sembra che la gara deve mettersi sul binario giusto per la Cavese, ma nel momento migliore della squadra metelliana arriva il goal del raddoppio per la Sarnese. Al 71° Varchetta calcola male i tempi di recupero su una palla spiovente in area e offre un vero e prorio assist a Marcucci che con un tiro al volo trafigge per la seconda volta Napoli piazzando, così il colpo del ko ai metelliani: 2-0 e partita chiusa. La Cavese sembra in bambola e al 77° Varchetta sbaglia ancora e mette in condizione Savarese di calciare in porta, esaltando le doti di Napoli. La gara volge al termine mestamente con il punteggio di 2-0 in favore della Sarnese, ma a tempo scaduto e in pieno recupero, al 92°, la Cavese segna il goal della bandiera: La Mura batte un fallo laterale e la sfera finisce sui piedi di Ausiello che elude la guardia della difesa locale e insacca per quello che sarà il 2-1 finale. Un minuto dopo il direttore di gara mette fine alle ostilità. La legge dello "Squitieri", che vede la Sarnese ancora imbattuta in casa, colpisce anche gli aquilotti.  Inopinata sconfirtta, invece, per gli aquilotti che vede nuovamente allontanarsi la vetta della classifica. Domenica al "Lamberti" ci sarà un altro match clou contro il quotato Gallipoli.


Nello Bisogno





IL TABELLINO di Sarnese-Cavese 2-1


SARNESE (4-4-2): Nobile;  Cozzolino, Catalano, Fontanarossa (57° Ianniello), Guarro;  Savarese, Esposito, Ottobre, Marcucci; Di Palma, Di Capua. A disp. : Ruocco, Imparato, Liccardi, Pallonetto, Tufano, Nasto, Iovene, Maggio; All. : Pasquale Vitter.

CAVESE (3-4-3): Napoli; La Mura, Manzo, Varchetta; Picascia, Ausiello, Della Corte, Capaldo (78° Statella)D'Avanzo, De RosaDe Stefano (65° Horsten); A disp.: Imbimbo, StatellaAntonello GiordanoPlatone, Rinaldi, Bocchino, Petti, Diego Giordano. All. : Massimo Agovino

Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta; Assistenti: sig.ri antonio Pedarra (Foggia) e Fabio Pappagallo (Molfetta)

Marcatori: 19° Di Capua e 71° Marcucci (S), 92° Ausiello (C)

Note: Cielo sereno o poco nuvoloso con giornata ventilata, terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori presenti circa 800: assente la tifoseria ospite causa il divieto di trasferta ordinato dalla prefettura. Ammoniti: D'Avanzo, Picascia (C), Catalano (S); Espulsi; Angoli: 4-9; Recupero: '0 pt - '3 st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre