Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, la marcia continua: contro il Taranto finisce 1-1

Aquilotti in vantaggio al 25° con Marzullo, poi i tarantini pareggiano a nove minuti dalla fine (81°) con Genchi



Domenica, 14 sett 2014

CAVA DE’ TIRRENI - E' partita alla grande la nuova avventura della Cavese, quest'anno timonata da mister Massimo Agovino. La Cavese si è presentata ai nastri di partenza con un organico tutto nuovo (solo tre gli over riconfermati della vecchia guardia, De Rosa, Palumbo e Rinaldi, più Petti fra gli under), con un nuovo staff tecnico e con l’handicap di un meno cinque in classifica. Allestita soprattutto per azzerare al più presto il gap iniziale, ma non per questo meno forte delle favorite alla vittoria finale, la Cavese dopo le prime due giornate ha dimostrato di essere una squadra di spessore. Dopo aver strapazzato il Manfredonia di mister Vadacca, ottenendo i tre punti in palio sciorinando un bel calcio, la Cavese ha messo in difficoltà anche il Taranto, una delle candidate alla vittoria finale del girone. Con una partita attenta e umile la Cavese tiene a bada i tarantini per tre quarti di gara, passando in vantaggio per prima e subendo il goal del pareggio solo a meno di dieci minuti dalla fine. Un pari che ha consentito agli aquilotti di dimezzare, se pur di un solo punto, ulteriormente la penalizzazione iniziale in classifica. La Cavese esce imbattuta dallo stadio "Iacovone" di Taranto, ma ne esce sopratutto con la consapevolezza di essere una sbuon quadra. La marcia prosegue e presto anche la Cavese potrà dire la sua!



LA CRONACA e il TABELLINO di Taranto-CAVESE 1-1 

Nel primo tempo le due squadre giocano una gara sostanzialmente equilibrata, con il Taranto che cerca di fare la partita e la Cavese che risponde in contropiede. I tarantini, però, non sfruttano una palla goal nei primissimi minuti di gioco, quando al 3° colpiscono la traversa con Ciarcià. La Cavese tiene e risponde in contropiede con rapidi raid dei propri avanti. Nella parte centrale del tempo la Cavese gioca dieci minuti alla grande e si rende pericolosa in più di una circostanza, fino a raggiungere il meritato
goal del vantaggio. Dopo una rapida azione di contropiede, infatti, Marzullo con un tiro a giro buca la rete tarantina e porta la Cavese in vantaggio: 0-1 per gli aquilotti e gap momentaneamente azzerato e superato. Il Taranto non demorde e sfiora il pareggio con Gabbrielloni al 31°, il quale di testa impegna Salsano che d'istinto respinge e salva il risultato. La prima parte della gara si conclude con il vantaggio della Cavese che oltre al goal ha dimostrato di essere superiore alla squadra ionica. Allo scadere esatto del 45° il sig. Camplone di Pescara manda tutti al riposo. 

Nella seconda frazione di gioco tutti s'aspettano il forcing del Taranto, ma la gara continua ad essere equilibrata, anche se i tarantini fanno più possesso palla. Gli avanti ionici, però, non impensieriscono mai la retroguardia metelliana. Il Taranto, infatti, ci prova con qualche tiro dalla distanza che si perde abbondantemente al lato della porta difesa dal cavese Matteo Salsano. La Cavese, però, già in emergenza per aver schierato alcuni elementi non in perfetta forma fisica (vedi D'Avanzo, che ha giocato con una doppia fasciatura al bicipite e lo stesso Marzullo, autore del gol), al 56° deve rinunciare anche a capitan De Rosa, acciaccato e schierato in campo anch'egli per onor di firma, che viene sostituito da Luigi Rinaldi a sua volta in fase di recupero dopo l'intervento al ginocchio. Gli aquilotti, però, reggono bene e anestetizzano ancora di più una gara che avrebbero meritato di vincere, ma verso il finale del match, all'81°, subiscono il pari del Taranto che fino a quel momento poco aveva creato per ottenerlo: su di uno spiovente in area di Conti la palla finisce a Genchi che, grazie all'unica disattenzione della difesa metelliana in tutta la gara, pareggia le sorti dell'incontro. Nei minuti finali, intorno al 90°, la Cavese potrebbe ripassare nuovamente  in vantaggio con Marzullo prima e con Palumbo poi, ma dopo due minuti di recupero il direttore di gara manda tutti sotto la doccia. Allo stadio "Iacovone" finisce 1-1, ma alla Cavese, che tutto sommato porta a casa un risultato positivo, resta il rammarico per una vittoria che ha avuto in pugno per quasi tutta la gara ma che è svanita a pochi minuti dalla fischio finale. La marcia continua!

Nello Bisogno



IL TABELLINO

TarantoMirarco; Colantoni (82° Russo), Marino, Piambianchi, Porcino; Marsili, Ciarcià; Mignogna (66° Gaeta), Carbone, Grabbielloni (46° Conti); Genchi. A disp.: Maraglino, Cimino, Prosperi, Ibojo, Fonzino, Tarallo. All. Michele Califano.

CAVESE: (4-2-3-1): Salsano; Capaldo, Picascia, Manzo, Varchetta; Ausiello, Della Corte; D'Avanzo (79° A. Giordano), Marzullo, Palumbo; De Rosa (56° Rinaldi). A disp.: Napoli, La Mura, Bocchino, Statella, Siciliano, Petti, D. Giordano. All. Massimo Agovino

Arbitro: Camplone di Pescara

Marcatori: 25° Marzullo (C), 81° Genchi (T)

Note: Cielo sereno con clima estivo. Spettatori circa 1500 con assenza di tifosi ospiti, causa il divieto di trasferta alla tifoseria metelliana  ordinato dall'Osservatorio Nazionale. Ammoniti: Varchetta, Manzo, Ausiello, Salsano, e Della Corte (C), Pambianchi (T); Angoli: 9-4; Recuperi: '0 pt - '2 st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre