Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, tramontata anche la trattativa con mister x: nuove piste all'orizzonte

Una cordata cittadina, capeggiata dal duo D'amico-Virno, sponsorizzata dall'ex dirigente Paolillo potrebbe rilevare il titolo della Cavese.  Intanto un'altro imprenditore, ex presidente di una importante squadra campana,  intavola una trattativa con il dg Lippiello




Sabato, 31 maggio 2014

De Rosa e Paollillo al termine di Akragas-Cavese, la finale
che regalò la D agli aquilotti tre anni fa (foto di A. Bisogno C.CdC.)
CAVA DE’ TIRRENI -  Ancora nessuna novità trapela in casa Cavese. Della fantomatica trattativa con il misterioso mister x, ( Ferlaino jr ) allacciata dal dg Lippiello e divulgata dallo stesso, ancora non se ne conoscono le conclusioni. Le uniche novità trapelate sarebbero che l'enigmatico mister x ha preso visione dei documenti contabili per valutare, eventualmente, se procedere per acquisire la società.  Queste le dichiarazioni del dg Lippiello subito dopo l'incontro"Dopo l'incontro, la persona intressata ha voluto prendere visone della situazione contabile, di tutta la debitoria della società, quindi compresa la somma dell'iva non pagata - il dg si sofferma un attimo poi continua - Ha voluto conoscere anche il numero di spettatori domenicali e il relativo incasso della stagione appena finita. Sono fiducioso nell'esito postivo della trattativa". Dott. Lippiello, ma in che percentuale pensa che la trattativa sia cosa fatta e che andrà in porto? "Dipendesse da me direi cento per cento, ma valutando quello che questo gruppo ha voluto sapere credo il settanta per cento. Credo che a breve conoseremo la risposta, questa è la settimana decisiva. Inrociamo le dita". 

In realtà, purtroppo, a causa di alcune incomprensioni riguardanti il debito iva la trattativa si è arenata e il mister x raffreddato, per cui anche la possibilità che i Ferlaino potessero prendere la Cavese è tramontata. Intanto, in attesa di segnali positivi e sperando che la società, ormai più che con un piede nella fossa,si salvi,  continua l'iniziativa lanciata dall'ufficio stampa della società, intitolata "Salva la Cavese", che la dice lunga su un possibile passaggio di consegna imminente come il dg Lippiello lascia intendere. Ricalcando la campagna lanciata dai calciatori del Bari, infatti, attraverso
il profilo ufficiale Facebbok della Cavese sono stati lanciati messaggi per sensibilizzare coloro che hanno a cuore le sorti della Cavese. All'iniziativa, incominciata più di due settimana fa, vi hanno preso parte, oltre ai calciatori dell'attuale rosa dell Cavese, anche quei calciatori che hanno vestito la casacca biancoblù negli anni d'oro della B come Mari e Pidone o lo stesso Rino Santin, l' allenatore della Cavese in B ma anche calciatore aquilotto degli anni cnquanta, e quelli che hanno giocato con la Cavese in un passato più recente, in lega pro, come Arno, Tarantino, De Giorgio ecc. La Cavese non deve morire, ma il tempo è tiranno e ne resta davvero poco per salvare la gloriosa squadra metelliana. In caso di mancata iscrizione al campionato di serie D  (e quindi dell'ennesimo fallimento in soli tre anni) il calcio nella "Piccola Svizzera" ripartirebbe da categorie inferiori o addirittura rischia di scomparire per alcuni anni. Nel frattempo,  attraverso l'intercessione dell'ex dirigente Paolillo,  si cerca di portare al capezzale della Cavese il duo D'Amico-Virno, già soci della Cavese vecchia, che prevederebbe Dionisio come direttore sportivo. Al momento questa possibilità è ancora in fase embrionale. Nel frattempo il dg Lippiello intavola una nuova trattativa con un importante imprenditore che ha già fatto calcio al capezzale di una importante squadra campana. Frenetica, dunque, la rincorsa al salvataggio della Cavese, ma la prosecuzione dell'avventura in serie D ad oggi resta ancora una chimera!


Nello Bisogno



Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre