Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, i ragazzini del Licata i veri vincitori del "Simonetta Lamberti": la gara finisce 19-5

Encomiabili i giovanissimi calciatori licatesi, da esempio per tutta la categoria: 13 irriducibili "leoncini" giunti a Cava per onorare il calcio e salvare la propria squadra dalla radiazione. 




Domenica, 04 maggio 2014
Inizio gara; foto di Marco Ascoli
CAVA DE' TIRRENI - Commentare e riportare la cronaca di Cavese-Licata, gara che per gli aquilotti è risultata più che comoda, risulta assai difficile (oltre che irriguardoso) nei confronti dei 13 giovanotti licatesi, oggi i veri vincitori del match. Al di la del pesante punteggio, infatti, nella sfida del "Lamberti" ha vinto lo sport. I giovanotti del Licata, 13 piccoli leoni, con non poche difficoltà hanno raggiunto Cava con un pulmino e qualche auto per onorare il calcio ed i propri colori salvando, così, la propria squadra dalla radiazione in caso di rinuncia a giocare. Per quanto riguarda i colori blufoncè, invece, la fragorosa ed irriverente goleada della 34^ ed ultima gara del torneo è servita, se non altro, a rimpinguare il bottino personale di capitan De Rosa, che vince la classifica dei marcatori e fissa
due record per quanto riguarda la serie D: quello del maggior numero di reti messo a segno in una sola gara da un attaccante e quello del maggior numero di reti segnate (30) nella classifica marcatori di tutti i gironi di serie D. Tuttavia, va sottolineato come gli aquilotti, in più di un'occasione, hanno agevolato le giocate dei licatesi per favorirne la realalizzazione di qualche rete in più; 5 marcature e un legno il bottino dei siciliani. Onore e merito ai ragazzini del Licata, dunque, che hanno chiuso il campionato degli aquilotti con un esempio di sportività.. Cala il sipario sul "Simonetta Lamberti" e sulla Cavese, che chiude il campionato con un'altro smacco: l'abbandono, ad un'ora prima del fischio d'inizo, di mister Chietti, del suo staff tecnico e del ds Casapulla. La Cavese da domani si ritroverà a giocare la partita più importante, forse decisiva: quella per la salvezza societaria e il mantenimento della categoria!

Nello Bisogno



IL TABELLINO

CAVESE: D'Amico, Silvestro, Montagna, VIviano, Piscopo, Manzi, C. Palumbo, Lordi (59° Russo), Contino (46° st Petti), De Rosa (56° Renna) Romano; A disp.: De Luca, L. Palumbo, Cerchia, Di Marzo, Covini, Pisani. Allenatore: ---

Licata: A. Bottaro, Ferrante, Calderaro (39°  D. Romano), Mantia, Moscato, O. Bottaro, Faraci, G. Graci, Consagra, Zarbo (65° Cellura), A. Graci; A disp.: . Allenatore: ----

Arbitro:Stefano Fusco di Brindisi

Marcatori: 1', 9' 12', 19', 30', 46'st, 51', 52', 55', De Rosa (C), 4', 23', 34', 80', C. Palumbo (C), 10' e 14' Contino (C), 26' Bottaro (L), 38' e 61' Faraci (L), 42' Manzi (C), 42' A. Zarbo (L), 49' Romano (C), 58' Viviano (C), 64' Russo (C), 87' Consagra (L).

Note: Cielo soleggiato con nubi sparse; terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori circa 900. Sulle rispettive panchine assenti entrambi gli allenatori: nel Licata per le vicende note a tutti e nella Cavese, invece, per le dimissioni un'ora prima della gara di mister Chietti e del suo staff tecnico. Ammonti: --; Angoli:  2 - 1; Recupero: 0' pt - 0' st

5 commenti:

  1. grande squadra di fenomeni la cavese... contro i ragazzini... gran messaggio di sportività, non c'è che dire... vergogna!

    RispondiElimina
  2. I fenomeni sono anche chi va al ristorante della cavese e vuole inporre la formazione al mister e mette le mani addosso al direttore sportivo questo e bel esempio di piazza ormai perduta nel nulla cosi non si va da nessuna parte

    RispondiElimina
  3. onore a ragazzini del licata, ma non avete capito il senso della partita. invece nessun rispetto per il licata come citta e come tifoseria. Parli di sportivita ... ci siamo dimenticati di l anno scorso??? e meglio non commentare ...

    RispondiElimina
  4. Faccio una domanda ai appassionati tifosi che seguono la Cavese e che forse mi conoscono. Ma se dipendesse da voi, salvereste la società attuale oppure ripartireste da zero? Chi vuole farlo, può rispondermi

    RispondiElimina

I più letti di sempre