Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, Manna come Schettino: l'equipaggio risponde con un netto 3-0 alla Vibonese

Salvatore Manna abbandona la nave 2 giorni prima della gara con i rossoblu - Festeggiato per le 100 presenze in blufoncè, capitan De Rosa e compagni la traghettano verso la vittoria riaccendendo le speranze: i calabresi di mister Ammirata travolti dai goal di Manzi, Contino e Viviano 









Domenica, 09 mar 2014

CAVA DE' TIRRENI - Il "patron" della Cavese, Salvatore Manna, come il comandante Schettino! Due giorni prima di Cavese-Vibonese, gara difficilissima e delicatissima arrivata nel momento più critico per la storia di questa Cavese, il presidente aquilotto ed i suoi soci abbandonano la nave, lasciandola alla deriva e in balia del proprio destino, in barba al rispetto per la gloriosa storia dei colori blufoncè. Del comandante che abbandona la nave ci sarebbe tanto da ridire! Tanto di rispetto per il progetto, lungimirante ed apprezzabile, della società, caduto per vari motivi e che non giustificano, però, la fuga del presidente. E pur vero che alcune vicende extra calcistiche sono state avverse alla società e/o che per l'intero arco del campionato il presidente ed i suoi soci sono stati oggetto di continue critiche e contestazioni, ma come si semina si raccoglie e la seminatura del presidente è iniziata male già a giugno. Il raccolto, di conseguenza, è andato a male man mano che si è andato avanti! La tifoseria metelliana non può essere fiera dell'abbandono del "comandante", in primis, per la mancanza di rispetto per la storia della Cavese, e poi per gli uomini che fino ad oggi hanno dato l'anima per la causa, ma sicuramente potrà essere orgogliosa di un equipaggio che, anche senza soldi e comandante, è pronto ad onorare fino alla fine il campionato e magari centrare anche l'obbiettivo dei play off, ora difficile da raggiungere ma non impossibile. Tornando alla gara con la Vibonese, oggi bisognava assolutamente vincere, non importa come, e la Cavese ha centrato l'obbiettivo con una prestazione esemplare dal punto di vista del cuore e della grinta, riaccendendo la fiammella della speranza per un posto nella griglia play off. La "ciurma", guidata da mister Chietti e capitanata da Claudio De Rosa, ha risposto con rabbia e con il solito cuore all'abbandondono del presidente Manna, onorando la maglia blufoncè da veri "uomini", (emblematiche le foto a corredo dell'articolo) regalando ai propri tifosi una meritata vittoria, forse la più bella e significativa di un torneo disputato, sin qui dagli aquilotti, oltre ogni aspettativa. 

Nello Bisogno


LA CRONACA e IL TABELLINO di Cavese-Vibonese 3-0

Nella prima frazione di gioco la Cavese, dopo una breve fase di studio, si porta subito alla conclusione al 5° minuto di gioco con Cerchia, servito da capitan De Rosa che oggi, in versione di assist man, festeggiava le 100 presenze in maglia blufoncè. La Cavese fa capire subito che vuole l'intera posta in palio e ci riprova al 13° con C. Palumbo con un tiro dalla distanza che finisce alto. La Vibonese si fa vedere al 19° con un tiro di Saani che costringe De Luca alla parata a terra  in due tempi. La gara scivola via con la Cavese  padrona del campo e che ha sempre in mano il pallino del gioco. Al 30° capitan De Rosa costringe il portiere calabrese alla deviazione in angolo con un calcio di punizione da circa 30 mt. La Vibonese colleziona la miglior azione da goal al 34°: Foderaro effettua un tiro cross dalla destra e la palla rimbalza pericolasamente nell'area piccola, ma De Luca con prontezza di riflessi smanaccia in angolo. Al 36° è De Rosa, per la Cavese, a provarci su invito di
C. Palumbo, ma il su tiro finisce sull'esterno della rete. La Cavese potrebbe sbloccare il risultato al 41°: Lamberti serve al centro area per C. Palumbo, che da buona posizione svirgola la palla e fallisce una buona occasione. Il goal è nell'aria e arriva di li a poco. Ciro Manzi fa la prova del goal al 43°: capitan De Rosa batte un corner per il suo vice, che di testa impegna Loccisano alla presa della sfera. Passa appena un minuto e la Cavese batte un'altro calcio d'angolo. De Rosa al 44° pennella dalla bandierina un cross per Manzi, che in tuffo e di testa insacca l'1-0 per il meritato vantaggio della Cavese. Dopo un solo minuto di recupero il direttore di gara manda tutti al riposo.

Nella ripresa il copione non cambia ed è sempre la Cavese che, padrona del campo, ha il pallino del gioco. e si rende pericolosa al 58° con De Rosa. C. Palumbo ruba palla sulla destra e serve in area per l'accorrente capitano, che si porta al tiro mancando di poco il bersaglio. Al 61° C. Palumbo ci prova con un tiro dalla distanza che viene intercettato con un braccio da un difensore vibonese e l'azione sfuma. Al 67° capitan De Rosa s'invola sulla fascia e crossa in area per Contino, ma la difesa ospite lo anticipa e salva. La rete de raddoppio sta maturando e arriva puntuale al 71°. Renna s'inserisce in un azione manovrata dei calabresi e serve capitan De Rosa che, involatosi sulla sinistra, una volta nei pressi della linea di fondo crossa al centro per Contino che di testa insacca la palla del 2-0.  


Il tecnico calabrese si gioca il tutto per tutto con l'inserimento di Spaho, Allegretti e Savasta, ma le contromosse di mister Chietti sembrano essere più efficaci. Al 78° la Cavese piazza la palla del definitivo ko. Lordi, servito da Contino, entra in area e crossa al centro, un rimpallo favorisce l'accorrente Viviano che insacca per il 3-0. La Cavese potrebbe rimpinguare il punteggio all 82° con De Rosa che, servito da Pisani, mette di poco fuori, e all'88° con Contino, che servito da Silvestro tira ma manca il bersaglio. L'unico spauracchio creato dalla Vibonese avviene all'83°, a cavallo delle due azioni della Cavese menzionate prima, con Allegretti che, favorito da un retro passaggio errato di Lamberti, s'invola in area ma a tu per tu con De Luca spara alto la sfera. La gara non ha più niente da dire e dopo 4 minuti di recupero il sig. Bruni di Fermo manda tutti sotto la doccia. La Cavese ritorna alla vittoria e riaccende la speranza per il piazzamento play off, anche se i risultati dagli altri campi non sono favorevoli. Domenica si va in Sicilia, quest'anno terra fertile per i colori biancoblu, per giocare contro l'Orlandina e un colpaccio al "Ciccino Micale" potrebbe rilanciare le ambizioni degli aquilotti.

Nello B.






IL TABELLINO 



Cavese: 4-2-3-1 - De Luca 6,5; Lamberti 6,5, Manzi 7, Parisi 6,5, Renna 6; Viviano 6,5, Cerchia 6; C. Palumbo 5,5 (65°Lordi 6), De Rosa 7,5, Pisani 6,5 (86° Silvestro sv); Contino 6,5 (89° Luciano sv); A disp.: Capozzi, Mazzei, Cirillo, Montagna, Raffone, L. Palumbo; Allenatore: Francesco Chietti 7

Vibonese: 4-4-2 - Loccisano 5,5; Diby Koffi 5, Curcio 5 (63° Allegretti 5,5), Petta 5,5, Carbonaro 5,5, Procida 5,5, Foderaro 6 (78° Savasta sv), Cosenza 5,5, Saani 6, Cocuzza 5,5, CIbelli 5,5 (55° Spaho 5,5); A disp.: Bonvissuto, Calzolaio, Salese, Porpora, Germolè, Cosentino; Allenatore: Alfonso Ammirata 5,5

Arbitro: Samuele Bruni di Fermo 6,5

Marcatori: 44° Manzi, 71° Contino, 78° Viviano

NOTE: Cielo con nubi sparse e clima freddo. Leggera pioggia prima dell'inizio della gara, terreno di gioco in buone condizioni; Spettatori circa 600. Ammoniti: Carbonaro (V) e Cerchia (C); Espulsi: - Angoli: 6-2; Recupero 1'pt - 4'st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre