Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, in esilio ed a porte chiuse per centrare il prossimo obbiettivo: i 3 punti contro l'Agropoli

Alex Capozzi, portiere '93 ex Agropoli e Novese, ingaggiato dalla società - La gara con i delfini sarà diretta dal sig. Fabio Schirru di Nichelino (TO), portafortuna degli aquilotti: lo scorso anno ha diretto Sambiase-Cavese, finita 1-2 a favore degli aquilotti 


Il ds Casapulla: "Possono toglierci anche i palloni, ma noi andiamo avanti lo stesso" - Domani rifinitura mattutina al comunale di Nocera Superiore - Nove i precedenti in cilento contro i delfini: bilancio favorevole agli aquilotti - I metelliani hanno totalizzato 4 vittorie, 4 pareggi ed una sola sconfitta, quella dello scorso anno, il 2-0 che costò la panchina a mister Pietropinto 



Sabato, 01 mar 2014


CAVA DE' TIRRENI - La Cavese, costretta in esilio dagli stessi cavesi, continua la preparazione in vista della prossima trasferta contro l'Agropoli, gara che si giocherà in posticipo lunedì pomeriggio. Agli ordini di mister Chietti la Cavese si allena a porte chiuse sul campo sportivo di Nocera Superiore, momentaneamente nuovo quartier generale per gli allenamenti di prima squadra e giovanili. Ieri e oggi gli aquilotti si sono allenati con una seduta mattutina. All'infuori di De Luca, squalificato, e (continua a leggere)


dei soliti infortunati di lunga data, mister Chietti potrà contare sulla disponibilità di tutta la rosa. Non ci è giunta, infatti, nessuna segnalazione da parte dell'ufficio stampa riguardo il bollettino medico degli aquilotti, per cui è ipotizzabile che sono tutti disponibili, anche Luigi Palumbo che dovrebbe aver recuperato l'infortunio rimediato contro il Savoia. Riguardo alla squalifica di De Luca, invece, mister Chietti per la gara con i delfini potrà contare sul più esperto portiere Capozzi, aggregatosi ad inizio settimana con la squadra e ora ufficialmente tesserato della Cavese. L'ingaggio del portiere nativo di Termoli, infatti, è stato reso noto nella giornata di ieri con un comunicato stampa della società metelliana. Alex Capozzi, portiere classe ‘93, è un ex dell'Agropoli nelle cui fila, lo scorso anno, ha totalizzato 36 presenze. Nella prima parte di questa stagione, invece, era in forza alla Novese in Serie D. 

Tornando all'esilio forzato a cui il team aquilotto è costretto, la Cavese si prepara per lo scontro diretto contro l'Agropoli e a tempo indeterminato, contro tutti e tutto, fuori dalla "Piccola Svizzera" si preparerà per raggiungere l'obbiettivo dei play off. L'increscioso braccio di ferro attuato nei confronti della società ha deluso la dirigenza metelliana, a dir poco adirato il presidente Manna, delusione di cui se ne fa portavoce il ds Casapulla che, intervistato telefonicamente per la consueta rubrica Anteprima Stadio che a breve pubblicheremo insieme alle dichiarazioni di mister Chietti, ha dichiarato che la Cavese è disposta a tutto pur di raggiungere l'obbiettivo dei play off. Di seguito una breve sintesi delle sue dihiarazioni: "Siamo disposti ad allenarci anche da qualche altra parte pur di raggiungee l’obiettivo dei play off. Ci possono togliere anche i palloni, ma noi andiamo avanti lo stesso". In ogni caso, il posticipo Agropoli-Cavese, in scena lunedì pomeriggio, sarà diretto dal sig. Fabio Schirru di Nichelino, vecchia conoscenza e portafortuna dei colori biancoblù. L'arbitro piemontese, infatti, ha già diretto gli aquilotti nella partita in trasferta dello scorso 10 marzo 2013 Sambiase-Cavese, finita con la vittoria in trasferta dei biancoblù con il punteggio di 1-2: Mattioli e De Rosa per la Cavese e di Casciaro per i calabresi. Gli assistenti del sig. Fabio Schinu saranno i sig. ri Francesco Paolo Santarsia e Giuseppe Cappiello di Matera.


I PRECEDENTI AD AGROPOLI


Nonostante negli ultimi due anni l'Agropoli si è rivelata l'autentica bestia nera degli aquilotti, il bilancio, in terra cilentana, fra le due compagini è decisamente a favore degli aquilotti che, in 9 confronti, hanno espugnato lo stadio cilentano per ben 4 volte. La prima nel campionato di promozione del 1965/66 vinta dai bleufoncè col punteggio di 2 a 0; 3 a 0, invece, l'anno successivo e 2 a 1 nel campionato '67/68. La quarta vittoria degli aquilotti invece, è datata 1996/97, campionato di serie D, quando le due compagini s'incontrarono sul neutro di Avellino; la gara terminò 2 a 1 per la Cavese. Le reti dei biancoblù furono siglate da Dino De Rosa, fratello maggiore di Claudio e attuale capitano della Cavese, e da Luciano Carafa. Altre quattro volte, invece, gli aquilotti al "Guariglia" hanno impattato: 3-3 nel campionato di promozione del 1964/65, 1-1 nel campionato del 1968/69, 0-0 nel torneo di serie D del 1995/96 e ultimo, come molti ricorderanno, nel torneo di Eccellenza di 2 anni fa quando gli aquilotti del Città de la Cava hanno pareggiato al "Guariglia" per 1 a 1; di D'Attilio, per i cilentani, e Rosario De Rosa, per gli aquilotti, le reti dell'incontro. L'unica vittoria fra le mura amiche dell'Agropoli sulla Cavese è quella dello scorso hanno, quando i delfini batterono gli aquilotti con il punteggio di 2-0, punteggio che determinò l'esonero di mister Mario Pietropinto.


Nello Bisogno


Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre