Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, meno 1 in classifica: Penalizzata per la vicenda Cerminara

Esterrefatto e rammaricato il presidente Manna:"Un grave malinteso che danneggia l'mmagine della Cavese. L'Avv. Aita è già all'opera, faremo ricorso" - Domani pomeriggio amichevole contro l' Intercostiera, squadra del gir.D di Promozione; 15:30 stadio "Somonetta Lamberti" 




Martedì, 17 dic 2013


CAVA DE’ TIRRENI - Al confine dell'incoerenza! la Cavese è stata penalizzata per un’inadempienza del 2010, per altro di una società non riconducibile a quella attuale e avvenuta prima che il passaggio del titolo venisse formalizzato. Nella giornata di ieri la Disciplinare ha penalizzato la Cavese di un punto per un deferimento risalente alla stagione 2010-11 e disposto dalla Procura il 22 novembre scorso. I dirigenti del Vis San Giorgio, che poi cedettero il titolo alla cordata Paolillo-Magliano-Di Marino- Di Salvio che, a loro volta diedero vita al Città di Cava che ripartìdall’Eccellenza, non aveva corrisposto una cifra di 6.046 euro all'allora tecnico del San Giorgio, Rosario Cerminara, che quindi fece vertenza per recuperare le somme che gli spettavano. Il titolo della Vis San Giorgio, club che nel frattempo era scomparso, fu trasferito a Cava. La palla di conseguenza passò alla nuova società di cui Alessandro Di Marino ne era presidente, che però non rispettò il pagamento come previsto dalle normative, sottolineato anche nel provvedimento del 25 febbraio 2012. Durante l'audizione tenutasi ieri, la Procura Federale ha chiesto l’inibizione di sei mesi per Di Marino (assenti i deferiti) ed un punto di penalizzazione più 5000 euro d’ammenda per la Cavese. La Disciplinare ha annullato solo i 5000 euro di multa, condannando per responsabilità diretta la società metelliana.  Morale della favola, come se non bastasse il momento poco felice degli aquilotti, la Cavese scala di un punto la classifica e scende a quota 26. 

A voler entrare più a fondo nella vicenda, che non ha nulla a che vedere con il calcio giocato, d'incoerenza nella vicenda c’è n'è parecchia. Dell’attuale società


mister Cerminara
sembra che nessun dirigente era stato convocato per il dibattimento, inoltre il presidente Salvatore Manna, poco prima dell'inizio dell'attuale campionato, pagò a Cerminara i 6000 euro che gli spettavano. Lo conferma lo stesso presidente metelliano con il comunicato stampa diramato nella tarda serata di Ieri:  "Siamo rimasti esterrefatti appresa la notizia della Commissione Disciplinare Nazionale che ci ha tolto un punto dalla attuale classifica – dice il Presidente della USD Cavese 1919 Salvatore Manna – Avevamo, pochi giorni prima dell’iscrizione al campionato in corso, risolto il tutto con il Sig. Rosario Cerminara versando la somma dovuta per poter iscrivere la squadra al campionato. Stiamo vedendo il da farsi e abbiamo dato mandato all’Avvocato Aita di risolvere, quanto prima, questo grave malinteso creato che danneggia l’immagine della Cavese"; ma lo conferma anche il diretto interessato, mister Cerminara che amareggiato per l'accaduto ha così dichiarato:  "È una vertenza che risale a tre anni fa. Non avrei mai voluto danneggiare la Cavese, in maniera particolare l’attuale società, che mi ha versato fino all’ultimo euro pur non essendo responsabile dell’inadempienza. La società, dunque, ha allertato l’avvocato Aita che farà ricorso alla Corte Federale. Intanto la Cavese ha ripreso, oggi pomeriggio a Pregiato, la preparazione in vista della trasferta di Licata, mentre domani pomeriggio alle ore 15:30, stadio “Simonetta Lamberti”, giocherà l'amichevole contro l’UC Intercostiera, squadra nata dalla fusione di tre realtà calcistiche della costiera, Maiori, Minori ed Amalfi, che milita nel Campionato di Promozione girone D e con cui la società metelliana pare abbia intrapreso un rapporto di collaborazione. La società costiera, infatti, sembra che abbia un ottima scuola calcio.

Nello Bisogno

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre