Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, gli elogi di Peccenini: "Può puntare decisamente al vertice" - Oggi amichevole con la Juniores

Il commentatore Rai, ex dinfensore della Roma, elogia Chietti e la Cavese - Oggi pomeriggio il consueto test infrasettimanale contro i ragazzi di mister Matafora; inizio alle ore 15:00



Giovedì, 21 nov 2013


CAVA DE' TIRRENI - Primo giorno di allenamento, martedì pomeriggio al campo sportivo di Pregiato, per la Cavese. Quasi tutti presenti all'appello di mister Chietti, l'unico assente Luigi Rinaldi che si è infortunato sabato pomeriggio durante la gara con il Noto. In settimana si avranno notizie sull'entità dell'infortunio, ma quasi con sicurezza il forte centrocampista aquilotto salterà le prosime partite. Si è riaggregato al gruppo, invece, l'infortunato di lungo corso Luca Borrelli, che si è allenato a parte insieme a Russo, Raffone, Parisi e Sergio; il suo impiego nelle gare ufficiali, però, non è previsto prima di due settimane, quindi un suo rientro è ipotizzabile per la gara esterna contro la Nuova Gioiese. Buone le condizioni fisiche degli altri aquilotti, che hanno svolto una seduta defatigante, poi chiusa con una partitella in famiglia. Ieri pomeriggio, invece, la Cavese ha svolto una doppia seduta di allenamento, mattina palestra e pomeriggio allenamento al campo sportivo di Pregiato, mentre per oggi è prevista la consueta amichevole infrasettimanale contro la Juniores di mister Matafora. 

La Cavese è già concentrata sulla sfida con il Montalto, dunque, ma noi con piacere ritorniamo sulla partita di sabato pomeriggio contro il Noto per riportare i complimenti e gli elogi di Franco Peccenini, il commentatore tecnico della Rai che insieme al telecronista Cristiano Piccinelli ha seguito e commentato l'anticipo contro i netini, espressi nei confronti di mister Chietti e dei suoi ragazzi dopo la spettacolare rimonta.   Così il cronista Rai: ...
Franco Peccenini
"Abbiamo visto una partita che ha entusiasmato spettatori e telespettatori - dice Peccenini - Io mi occupo di seguire partite di D da anni, e non ricordo una partita entusiasmante come Cavese-Noto. Tra l'altro ho assistito ad alcuni temi tattici importanti, ed è stata una partita che ha onorato lo sport e tutto il campionato di D". Il commentatore Rai Peccenini, ex difensore della Roma degli anni 70 tesse, poi, un elogio per mister Chietti: "Mi ero permesso di dubitare delle due sostituzioni che ha effettuato a inizio secondo tempo (Luigi Palumbo e Lamberti, per Pisani e Manna) perché la Cavese era già in dieci, e vi sarebbero stati rischi perché poteva capitare un infortunio. Era un azzardo, ma alla luce del risultato finale, e alla luce di quanto ha fatto la Cavese nel secondo tempo, devo dire che Chietti ha indovinato le mosse giuste, ridando anche spirito a una squadra che nel primo tempo aveva lasciato a desiderare. De Rosa è il valore aggiunto della squadra, anche se ha sbagliato un rigore. Al di là dell'episodio, è l'anima della Cavese. Per quanto riguarda gli under - continua Peccenini - francamente non ho notato differenza tra i più giovani e i giocatori che hanno più esperienza, ciò significa che sono stati all'altezza dei più navigati". Il cronista Rai, infine, conclude l'intervento con un giudizio, dopo aver già visto giocare Akrgas e Savoia,  sulle potenzialità e sulle reali possibilità della Cavese in questo torneo: "Indubbiamente la Cavese del secondo tempo mi ha entusiasmato. Non avevo dubbi che avesse delle potenzialità, però non le aveva esplicitamente dimostrate nel primo tempo. Con l’apporto degli uomini migliori credo che possa decisamente puntare alle posizioni di vertice, perché non sarebbe una sorpresa per nessuno". 

Nello Bisogno

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre