Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, beffata al "Giraud": Sconfitta di misura dopo una grande prestazione.

Passati meritatamente in vantaggio nella prima frazione, i metelliani sprecano il colpo del ko e subiscono il ritorno dei biancoscudati. 


Sereno mister Chietti: "Sono soddisfatto di tutti i miei ragazzi, ma non per il risultato. Usciamo dal Giraud a testa alta, meritavamo almeno il pari".




Domenica, 06 ott 2013


TORRE ANNUNZIATA - Mister Chietti studia egregiamente la gara optando per il 4-2-3-1, inserendo Cirillo al posto di Renna nel pacchetto arretrato. Deve rinunciare, però, all'infortunato Cosmo Palumbo (nemmeno tra i convocati); al suo posto Luigi Palumbo a supportoinsieme a Russo Lamberti, di Claudio De Rosa schierato come punta centrale. Mister Feola, invece, pur recuperando Terracciano gli preferisce ancora Manzo per precauzione. 



La cronaca - Il primo 1° tempo è di marca Cavese che, invertendo i ruoli e sciorinando un calcio da prima della classe, leggittima la superiorità territoriale con il momentaneo vantaggio. Dopo le prime fasi di studio a ritmi blandi la prima sortita è ad opera dei metelliani con De Rosa, che penetrato in area  viene fermato dai centrali bianco scudati. All' 8' punizione di De Liguori e di testa Scarpa schiaccia troppo la palla che è facile preda di De Luca. Al 13' sugli sviluppi di un angolo, Rinaldi di destro colpisce male la sfera che termina alta. Al 15' angolo di Carotenuto, Scarpa non ci arriva di testa, ma Meloni riconquista la sfera e De Luca in uscita anticipa quest'ultimo. Senza timore riverenziale la Cavese gioca a viso aperto e attacca i biancoscudati; al 20', su angolo di De RosaManzi colpisce al volo ma la palla termina di poco fuori. Un minuti dopo, al 21', l'occasione più ghiotta per i metelliani. Su un frettoloso disimpegno di Manzo la sfera finisce sulla nuca di Russo che, quasi involontariamente, serve Lordi che in diagonale di destro per poco non sorprende Maiellaro. Al 22' su ribaltamento di fronte Scarpa s'invola verso l'area di rigore, ma è provvidenziale Manzi che mette in angolo. Al 24' punizione dal vertice destro di De Rosa e Meloni di testa devia in angolo. Sugli sviluppi la difesa oplontina ......


libera con affanno. La Cavese spinge e al 27' è ancora il capitano biancoblù che ci prova con un tiro dalla distanza, ma la palla che termina alta. Al 30' la Cavese passa meritatamente in vantaggio su rigore per fallo di Viglietti in area su Russo. Dal dischetto De Rosa non perdona, e manda la palla da una parte ed il portiere dall'altra. Al 33' De Rosa s'invola sulla destra e crossa al centro e Palumbo non ci arriva per poco, ma la sfera arriva comunque a Lamberti che calcia debolmente fra le braccia del portiere torrese. Al 38' De Luca è provvidenziale su Meloni in uscita. Un minuto più tardi, su di un capovolgimento di fronte gli oplontini reclamano un calcio di rigore per un presunto atterramento di Scarpa, ma l'arbitro vede bene e lascia proseguire. La gara scorre via con rapidi capovolgimenti di fronte e al 39' Palumbo viene atterrato al limite dell'area; la punizione di De Rosa è facile preda di Maiellaro. Al 40' la Cavese potrebbe raddoppiare. Luigi Palumbo tutto solo davanti a Maiellaro si lascia ipnotizzare sparandogli sui piedi. Sulla ripartenza, al 41', il Savoia usufruisce di un calcio di rigore (dubbio) per fallo di Cirillo su Tiscione, ma Scarpa va a battere precipitosamente e spedisce alto sulla traversa. Allo scadere Meloni viene anticipato in area da De Luca, ma subito dopo l'arbitro fischia la fine del primo tempo.


2° tempo - Ad inizio ripresa, dopo appena un minuto, De Rosa trovatosi a tu per tu con Maiellaro dopo un errore di Stendardo, grazia il Savoia sciupando il raddoppio. Quando si spreca troppo, purtroppo, la legge del calcio non perdona e più tardi la Cavese ne farà le spese. Il Savoia si getta nella metà campo ed al 57' Meloni perde l'attimo propizio prima di calciare. Un  minuto più tardi Meloni, su angolo di Tiscione, di testa manda la palla di poco alto . Al 59' è ancora Meloni che in piena area si esibisce in una spettacolare rovesciata con la palla che si stampa sul palo. Al 70' il Savoia pareggia; Parisi commette fallo (dubbio) in area su Del Sorbo e per il direttore di gara ci sono gli estremi per la massima punizione. Sul dischetto va ancora Scarpa che questa volta realizza, con De Luca che ci arriva ma la palla gli passa sotto le braccia. Il Savoia sospinto dal pubblico ci crede, ma è ancora la Cavese a rendersi pericolosa con Russo al 75' che se ne va sull'out e semina il panico nella retroguardia oplontina, ma prima di concludere è De Liguori a sventare in angolo. Al 77' il Savoia raddoppia. Fa tutto Scarpa con un' azione personale che giunto in area dribbla anche il portiere, ma sulla linea salva Ostieri che respinge; la palla arriva sui piedi di Viglietti che di piatto deposita in rete. Qualche minuto dopo è provvidenziale Tiscione in ripiegamento ad ostacolare un avanti metelliano, mandando la sfera in angolo. All' 81', su punizione di De RosaGiordano in una semi rovesciata manda la palla fuori. Al 92' ultimissima occasione per i metelliani di pareggiare; Manzo commette un fallo ingenuo ai limiti dell'area e l'arbitro comanda una punizione per la Cavese. Sulla palla va il solito De Rosa e calcia un missile che si stampa in pieno sulla traversa; la palla ritorna in campo sui piedi di Ostieri che da buona posizione calcia fuori. Termina la gara con il rammarico per aver perso una partita giocata benissimo al cospetto del più accreditato avversario, (la corazzata Savoia con l'attacco stellare che sovente è andata in affanno) ma la Cavese, che avrebbe meritato come minimo il pari dopo la bella prestazione sciorinata, esce a testa alta dal "Giraud" di Torre Annunziata.


Nello Bisogno



IL TABELLINO di SAVOIA - CAVESE  2-1

MARCATORI: 30' pt (rig.) De Rosa (Cav), 25' st (rig.) Scarpa (Sav), 32' st Viglietti (Sav)

SAVOIA: Maiellaro, Petricciuolo, Viglietti ( al 44' st Mocerino), Manzo, Stendardo, De Liguori, Tiscione Gargiulo, Meloni (al 45' st Criscuolo), Scarpa, Carotenuto (al 6' st Del Sorbo). A disp. Rinaldi, Ruscio, Terracciano, Bizzarro, Mocerino, Longo, Esposito. All Ferla

CAVESE: De Luca 6,5, Manna 6,5 (al 33' st Kabangu sv), Cirillo 6 (al 24' st Ostieri 6,5), Rinaldi 7, Parisi 6,5, Manzi 6,5, L. Palumbo 7 (al 17' st Giordano 6), Lordi 6,5, Russo 6,5, De Rosa 7, Lamberti 6,5. A disp. Loffredo, Raffone, De Caro, Luciano, Cannavacciuolo, Attore. All. Francesco Chietti 6,5

Arbitro: sig. Forneu di Roma 1 - 5,5

Assistenti: sig. Affronti di Ostia e sig. Yoshikawa di Roma.

Note: Al 41' p.t Scarpa fallisce un calcio di rigore (alto). Giornata nuvolosa con qualche sprazzo di sole; terreno di gioco in buone condizioni. Trasferta vietata ai sotenitori ospiti. E' stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime nella tragedia di Lampedusa. Spettatori 5.000 circa. Ammoniti Lordi (Cav), Manzo (Sav), Cirillo (Cav), Luigi Palumbo (Cav), Russo (Cav), Parisi (Cav), De Liguori (Sav), Gargiulo (Sav), Rinaldi (Cav). Allontanato al 26' st il tecnico Feola (Sav). Angoli 6-5 per il Savoia. Recupero:  0’ pt ;  5' st.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre