Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, in gare di campionato 8 i precedenti al "Lamberti" contro i cilentani: il primo nel 1964/65

Domani 4° derby campano per gli aquilotti contro la bestia nera Agropoli - Gianpaolo Parisi, ex di turno, suona la carica: "Il derby è sempre una partita a se, ma stiamo facendo bene e vogliamo continuare su questa scia. Voglio contribuire a togliere questo sassolino dalle scarpe ai miei compagni"  


Bilancio favorevole agli aquilotti nei precedenti coi delfini - Nel video Anteprima Stadio, rubrica settimanale del sito, le dichiarazioni dei protagonisti alla vigilia della contesa (clicca qui o sul video nella sidebar a destra) La gara sarà diretta dal sig.Pierluigi Mazzei di Brindisi - Completati i lavori alla curva sud "Catello Mari", domani la riapertura integrale del settore - Il '95 Pisani convocato nella rappresentativa di sere D



Sabato, 19 ott 2013

CAVA DE TIRRENI - Domani si ripropone un derby che, in assenza di quelli storici con i cugini delle zone limitrofe, negli ultimi due anni è molto sentito a Cava. L’Agropoli è una compagine composta da buoni elementi e ha in organico molti giocatori over d’esperienza. Allestita in estate per vincere il torneo,  e quindi una delle antagoniste del Savoia, arriva a Cava ridimensionata nelle ambizioni risultando, (insieme ai loro cugini battiagliesi), la delusione del torneo. I cilentani, infatti, sono relegati nelle posizioni basse della classifica con 8 punti, appena un  punto sopra i battipagliesi. Ambizioni diverse, invece, per la Cavese che  in estate è stata allestita per disputare un campionato tranquillo e costruita con tanti under di qualità. Campionato oltremodo positivo, fin ora quello dei metelliani, che rispetto ai cilentani si sono rivelati, insieme agli agrigentini dell’Akragas e alle out sider Orlandina e Nuova Gioiese, i veri interlocutori del Savoia piazzandosi nelle zone alte della classifica, mantenendo a distanza i cilentani. Domani, dunque, con un inversione di tendenza si giocherà un derby con obbittivi diversi per le due formazioni con i cilentani, oltretutto, che arrivano al “Lamberti” col dente avvelenato dopo le tre sconfitte consecutive subite. Del clima derby e sulla bramosia di risultato ne parliamo con i protagonisti metelliani, che si dicono pronti a dare battaglia ai delfini.

Così in settimana si sono pronunciati Gianpaolo Parisi, lo scorso anno sull’altra sponda e quindi uno degli ex inseme a Renna nelle fila biancoblù, e il ds Casapulla: Sicuramente sarà una partita importante, noi dobbiamo fare ancora tanti punti in casa - afferma Paisi -  loro, invece, arrivano a Cava con il dente avvelenato dopo che domenica hanno perso la terza partita consecutiva; poi il derby è sempre una partita a se. Noi dobbiamo continuare su questa scia – continua il centrale d difesa – stiamo facendo bene anche se ci mancano i punti con Savoia, Torrecuso  e Hinterreggio. Al derby ci siamo preparati come in ...

tutte le altre partite, caricandoci normalmente e senza pensarci troppo altrimenti la tensione ci avrebbe tolto la concentrazione prima della gara. Da ex, li ero anche il capitano, sicuramente ho tanta voglia di riscattarmi dopo che n estate non sono stato riconfermato. Domani vogliamo fare bottino pieno perché in casa stiamo facendo bene e non abbiamo ancora steccato,  poi voglio contribuire a togliere questa pietra dalle scarpe ai miei compagni” . Il Ds Casapulla, invece, afferma: “Cercheremo di vincere questo derby, anche se no sarà facile. Ci proveremo come facciamo in tutte le partite. Noi non c’eravamo l’anno scorso, ma cercheremo di ribaltare anche quest’altra tendenza e prenderci quello che non abbiamo preso domenica scorsa con l’Hnterreggio, anche se il calcio non è una legge scritta o matematica. Ad ogni modo cercheremo anche  di toglierci questo sassolino dalle scarpe"Queste le dichiarazioni rilasciate in settimana da Parisi e dal Direttore Sportivo, invece nel video della rubrica settimanale Anteprima Stadio, sono riportate quelle della vigilia rilasciate da Renna (altro ex di turno), capitan De Rosa e mister Chietti. (clicca qui per vedere) Dunque, un coktail di buoni propositi e motivi di riscatto animano questo derby che l’ottava di campionato ci propone che, come ogni derby che si rispetti, sicuramente sarà avvincente ed entusiasmante. Domani al “Lamberti” sicuramente farà molto caldo, e il divertimento è assicurato!


I PRECEDENTI di Cavese-Agropoli

Nonostante negli ultimi due anni l'Agropoli si è rivelata l'autentica bestia nera degli aquilotti, la Cavese può vantare un bilancio decisamente positivo nei confronti dei cilentani. Nel corso degli anni le due squadre si sono incontrate 8 volte in partite di campionato, per complessivi 16 incontri tra andata e ritorno, e due volte in Coppa Italia di Serie D. La prima volta dell'Agropoli al "Lamberti" risale al campionato di Prima Categoria Campania (equivalente dell'attuale Eccellenza Campania ) del 1964/65, e la gara fu vinta dai metelliani col punteggio di 1-0, (al "Guariglia" fini 3-3). L'anno successivo, invece, (torneo del 1965/66) gli aquilotti s'imposero col punteggio tennistico di 6-1, con i cilentani in balia del duo d'attaco Immediato-Cuomo ed incapaci di contenerlo. L' unico pareggio della contesa al "Lamberti" arriva nel 1966/67, 1-1. Nel 1967/68 e nel 1968/69 la Cavese, nel campionato di Promozione Campania girone B, in entrambe le occasioni s'impose col punteggio all'inglese di 2-0. Dopo una lunga pausa le strade di metelliani e cilentani s'incrociano nuovamente, dopo poco più di 30 anni, nella Coppa Italia di serie D del 1994/95 e del 1995/96;  nel '94 al "Lamberti" finì 0-0 e l'anno successivo gli aquilotti s'imposero di misura, 1-o, nel primo turno con rete di Ventresini dagli 11 metri. La sfida si ripropone anche in  campionato, serie D 1995/96 e 1996/97. Tuttavia, la storia più recente ci porta con la mente agli ultimi due anni, quando i cilentani sono diventati la bestia nera dei metelliani. Le due compagini, infatti, si ritrovano in sfide di campionato nel torneo di Eccellenza Campania del 2011/12, con i cilentani che s'imposero di misura al "Lamberti", 0-1 con rete di Agata, mentre la gara di ritorno al "Guariglia" fini 1-1 con le reti di D'Attilio (A) e Rosario De Rosa (C). I delfini si sono ripetuti, nella gara d'esordio del girone I di serie D, lo scorso anno, quando al "Lamberti" s'imposero sempre col punteggio di 0-1: D'Attilio il play maker; al ritorno finì 2-0 per l'Agropoli. C'è da dire, però, che in entrambe le occasioni delle partite giocate al "Lamberti", nel corso dei 90 minuti la Cavese giocò meglio dei delfini, ma alla fine grazie alla dea bendata (e anche alla giornata storta dei direttori di gara), questi ebbero la meglio e beffarono gli aquilotti, diventando la bestia nera dei matelliani. 

Aniello Bisogno 

Comunicato Stampa: la Usd Cavese, intanto, comunica la riapertura della Curva Sud e la convocazione nella rappresentaiva della categoria di Gaeatano Pisani, classe '95

Come comunicato dal Delegato allo Sport del Comune di Cava de’ Tirreni, Gerardo Baldi, il settore Curva Sud “Catello Mari” dopo i lavori per la messa in sicurezza e il collaudo effettuato pochi giorni fa, è agibile e quindi completamente aperto dalla prossima domenica per la partita Cavese-Agropoli del 20 ottobre ore 15. - L'attaccante classe '95, Gaetano Pisani, è stato convocato dalla Rappresentativa di Serie D. Il giovane calciatore biancoblù - già due centri in questo campionato - parteciperà, la prossima settimana, ad uno Stage di tre giorni (martedì 22, mercoledì 23 e giovedì 24) presso il centro sportivo "Acquacetosa" FIGC di Roma.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre