Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Torrecuso-CAVESE 1-0: Sconfitta di misura contro i sanniti di Santosuosso

Grazie a un colpo gobbo di Zerillo gli aquilotti incassano la prima sconfitta in campionato - I biancoblù recriminano per due calci di rigore negati dall'arbitro 



Circa 500 tifosi metelliani presenti all' "Ocone", di cui una minoranza ha contestato la dirigenza a fine gara - Gli Ultras, come sempre superlativi, hanno ringraziato gli aquilotti nonostante la sconfitta





Lunedì, 23 sett 2013

lacaveseaquilainvolo.com
Ultras biancoblù a Torrecuso
CAVA DE' TIRRENI - Dopo il tris di vittorie consecutivo la Cavese inciampa sul terreno del Torrecuso e "regala" alla squadra sannita  l'intera posta in palio. Una sconfitta inopinata che lascia tanto d’amaro in bocca in quanto, per i valori espressi in campo e in virtù delle occasioni da rete create, (soprattutto nel primo tempo) la Cavese già pareggiando non avrebbe rubato nulla. Bravi i padroni di casa a capitalizzare al meglio le occasioni da rete più nitide avute, (3 in tutta la partita), mettendo la palla in rete dopo un notevole consumo di energie da parte degli aquilotti. Inoltre la Cavese può recriminare per due presunti calci di rigore non concessi dall'arbitro, il secondo sul punteggio di 1 a 0 per i sanniti. Un passo falso che va presto dimenticato, anche perchè il campionato della Cavese è appena cominciato. Da rilevare, invece, la bella risposta della tifoseria organizzata biancoblù, come sempre composta ed irreprensibile, che non ha fatto mancare ai calciatori il consueto tributo di fine gara nonostante la sconfitta, e la contestazione di una minoranza di tifosi metelliani che imputano alla dirigenza la mancanza di giocatori esperti nella rosa, che dovrebbero garantire al tecnico più ampie scelte e validi rincalzi per sopperire alle assenze d’eventuali squalificati e/o infortunati.

La Cronaca
lacaveseaquilainvolo.com
Torrecuso-Cavese
formazione iniziale
Rispetto alla partita di sette giorni fa mister Chietti modifica l'assetto della squadra, inserendo Pisani dal primo minuto, affidandosi all'esterno di centrocampo Russo, che rientrava dopo lo stop per infortunio rimediato nel pre ritiro,  e a Cosmo Palumbo  che va a fare la punta centrale. Il primo tempo, decisamente di marca metelliana, inizia subito promettente per la Cavese che al minuto numero 8, su un rovesciamento di fronte dopo un incursione di Aracrì, va al tiro dalla distanza con De Rosa con  palla che esce al lato. Due minuti dopo, al 10°, è ancora De Rosa che da circa 30 metri calcia in porta, ma la sfera termina alto sulla traversa. La Cavese ci cede è prova a superare i sanniti; al 16° è ancora l'onnipresente capitan De Rosa che, servito da Lordi, con un tiro a giro mette al lato con la palla che sfiora il palo. Passano sei minuti e la Cavese sfiora ...


il vantaggio ancora con il capitano; al 22°, infatti, De Rosa calcia una punizione dal limite con la palla esce di poco alto sulla trasversale. Un minuto dopo ci prova Rinaldi ma Spicuzza para agevolmente. Il pressing della Cavese continua incessante e schiaccia i locali nella propria area; al 30° De Rosa  su calcio da fermo serve al centro per Pisani che non aggancia la palla che termina sul fondo. L'unica azione degna di cronaca dei sanniti l'annotiamo sui nostri taccuini al 33°: Carrato dalla bandierina crossa al centro per Pascuccio che di testa insacca commettendo fallo sul difensore aquilotto,  il direttore di gara su segnalazione del guardalinee  annulla la rete. La Cavese continua a spingere alla ricerca del vantaggio, ma la gara vive anche momenti di nervosismo tanto è che nel giro di pochi minuti l'arbitro è costretto ad ammonire tre calciatori. Prima del fischio finale la Cavese va ancora al tiro con Lordi al 41°, para facile Spicuzza, e un minuto dopo, al 42°, con Russo che da buona posizione mette la palla di un soffio al lato con un tiro a giro. Dopo un minuto di recupero il direttore di gara manda tutti al riposo con la Cavese padrona del campo ed i sanniti, in evidente difficoltà, che non riescono a portare concrete minacce alla retroguardia biancoblù.

Nel secondo tempo il Torrecuso entra più deciso e al primo giro di lancette si rende pericoloso con La Cava che, servito con un cross dalla bandierina da Carrato, di testa impegna De Luca che con prontezza di riflessi devia la sfera sulla traversa, la palla viene raccolta da Parisi che con un lungo lancio serve Pisani che una volta al limite tira in porta ma la palla esce al lato sfiorando il palo alla sinistra di Spicuzza. Al 48° capitan De Rosa, al termine di una delle sue incursioni sulla sinistra, crossa al centro per Palumbo, ma fa buona guardia la difesa sannita che mette in angolo. Al 50° è sempre la Cavese a rendersi pericolosa che, manco a dirlo, con un calcio di punizione di capitan De Rosa costringe Spicuzza in angolo. La Cavese spinge e al 57° Parisi, dopo aver vinto un duello con Zerillo,  lancia Palumbo che dal limite tira ma la palla esce di poco a lato. I sanniti sono in balia dei metelliani che, però intorno alla meta del tempo incominciano ad accusare un calo, se n’avvede mister Santosuosso che corre ai ripari. Sostituisce Carrato con l'esperto Lopetrone e raddoppia la marcatura su De Rosa, imbrigliandone le folate offensive. Al 68° la Cavese reclama un calcio di rigore per fallo di mano in area di Pascuccio che l'arbitro non ravvede. La beffa è dietro l'angolo e come spesso accade nel calcio arriva quando meno te l'aspetti. Al 70° i sanniti passano in vantaggio capitalizzando la seconda occasione di tutto il secondo tempo; il nuovo entrato Lopetrone su calcio di punizione dalla destra crossa al centro per Zerrillo che, complice la solita dormita dei centrali di difesa, di testa insacca alle spalle dell'incolpevole De Luca. Mister Chietti corre subito ai ripari e manda in campo Kabangu per Russo e irrobustisce ancor più il centrocampo con Raffone Lamberti al posto di Manna e Pisani, ma la reazione dei mettelliani, ormai esausti, risulta essere improduttiva. Tuttavia la Cavese ci prova ancora e all'84° reclama per un atterramento in area di Kabangu, ma l'arbitro non se la sente di fischiare il penalty e lascia proseguire l'azione. La Cavese ha un ultimo sussulto e prova a pareggiare i conti  in pieno recupero:  al 92° Lamberti dal limite calcia alto sulla traversa una respinta, su cross del solito De Rosa, della difesa sannita. Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro manda tutti sotto la doccia, con il Torrecuso che può festeggiare per l'insperata vittoria e la Cavese che ha di che recriminare.

Nello Bisogno



IL TABELLINO di Torrecuso-Cavese 1-0

Torrecuso: Spicuzza 6.5, Colarusso 5.5, Improta 5.5, Carrato 6 (dal 13' st Lopetrone 6),  Pascuccio 5.5, Conti 6, D. Zerillo 6.5, Pecora 5.5 , La Cava 6 (dal 41' st Di Benedetto s.v.), Aracri 6, Cavezza 6 (dal 30' st M. Zerillo s.v). A disp. Minichiello, Zambardino, Inglese, Maddalena, Gaveglia, Fusco. All. Pasquale Santosuosso 6.5

Cavese: De Luca 6.5 , Manna 6 (dal 30' st Raffone s.v), Renna 6, Rinaldi 6, Parisi 5,5, Manzi 5,5, Russo 5.5 (dal 26' st Kabangu 6), Lordi 5, Palumbo 5,5, De Rosa 6.5, Pisani 6 (dal 30' st Lamberti s.v). A disp. D'Amico, Giordano, Cirillo, Ostieri, Luciano, Cannavacciuolo. All. Francesco Chietti 6

Arbitro: Enrico Montanari di Ancona 5,5

Assistenti: Paolo Laudato di Taranto e Francesco Bruno di Brindisi

Marcatore: 70' D. Zerillo (T)

NOTE: Giornata di sole con vento. Spettatori circa 1.000 circa con una nutrita rappresentanza proveniente da Cava (circa 500). Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Paolo Zantelli, tragicamente scomparso domenica scorsa sul circuito dell'Idroscalo di Milano durante la gara del Campionato europeo di Formula 2. Ammoniti Lordi (C), Manzi (C), Improta (T), Pascuccio (T), D. Zerillo (T) . Angoli 7-4 per il Torrecuso. Rec. 1° pt 1'; 2° st 4'.

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre