Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE: Primato targato "RE De Rosa", il nuovo Messia biancoblù

Aquilotti in testa alla classifica grazie ai gol e all'estro del capitano, cavese doc e condottiero irriducibile - De Rosa: "Siamo abitutati a soffrire, ma scenderemo in campo sempre per vincere. Stare lassù è una bella sensazione"


Mister Chietti: "Siamo lassù con merito e non abbiamo paura di cadere, non soffriamo di vertigini, ma restiamo coi piedi per terra, l'obbiettivo principale è la salvezza da raggiungere al più presto".




Martedì, 17 sett 2013


CAVA DE' TIRRENI  - Terzo successo consecutivo per la Cavese, ottenuto con non poche difficoltà e con tanta sofferenza, ma  voluta e centrata grazie al grande cuore degli aquilotti. Una Cavese che viaggia col vento in poppa, dunque, che mantiene il passo con le più accreditate del girone e resta in testa alla classifica seppur in condominio con Hinterreggio e Savoia, quest'ultima una delle corazzate (insieme a Battipagliese, Akragas ed Agropoli) allestita per vincere il campionato e al momento l'unica a non aver deluso le aspettative. Una Cavese che va al di la delle più rosee aspettative della vigilia e che, distaccate di 3 e 4 punti Akragas ed Agropoli e addirittura di 7 la Battipagliese, già in crisi dopo tre giornate, fra le outsider del girone si confermacome l‘antagonista di rango delle corazzate di cui sopra. Un inizio avvincente ma non bisogna trascurare l'obbiettico principale della Cavese, la salvezza. C'è tempo, in ogni caso, per stabilire quale ruolo la Cavese reciterà nel torneo in corso. Una rosa composta  ...

soprattutto da under di ottima qualità che, abbinata agli over di esperienza come Manzi, Rinaldi, Parisi, Lordi e sopratutto a quella dell’estroso “Re” capitan De Rosa, potrà sicuramente dire la sua in questo campionato. L’obbiettivo principale resta quello di giocare un campionato tranquillo e raggiungere la salvezza il primo possibile, ma sicuramente mister Chietti e i suoi ragazzi non soffrono di vertigini, come lo stesso afferma:

“Abbiamo centrato la terza vittoria consecutiva con tanta sofferenza, ma ho dovuto rinunciare a Borrelli e gli stessi Rinaldi e Palumbo non erano in condizioni ottimali, in quanto reduci da infortuni. Sono contento dei miei e gli under che vanno in campo danno sempre l’anima. Siamo in testa alla classifica insieme con il Savoia, ma restiamo coi piedi per terra perchè le insidie di questo torneo sono tante; il nostro obiettivo resta quella della salvezza da raggiungere il prima possibile. Le corazzate del girone hanno tanti giocatori esperti e di nome, noi siamo una squadra giovane ed abbiamo tanti under di valore più l’esperienza degli over e un grande capitano; siamo lassù con merito, credo, e sicuramente  non abbiamo paura di cadere, non soffriamo di vertigini”.

Capitan De Rosa, sulla falsa riga del mister biancoblù, dice: “Siamo in testa alla classifica ed è bello essere fra le grandi, ma l’obbiettivo è quello di raggiungere presto la salvezza. Siamo una squadra abituata a soffrire, ma scenderemo in campo sempre per vincere”.

E domenica si va a Torrecuso contro la squadra di mister Santosuosso, tecnico che vanta un curriculum di rispetto e che sicuramente caricherà a dovere i suoi, ma gli aquilotti di mister Chietti c’è la metteranno tutta contro l’ostica e difficile formazione beneventana, del resto è bello sognare!


Nello Bisogno


VIDEO: La sintesi e le interviste post partita
  

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre