Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, 30 anni fa la prima sfida al "Lamberti": Ancora vivo il ricordo dell'ultima

Metelliani e agrigentini si sono incontrati 2 volte nella loro storia per un totale di 4 gare -  l'ultima sfida 2 anni fa per la finalassima dei play-off Nazionali di Eccellenza 




Domani rientrano Borrelli e Luigi Palumbo - La gara sarà diretta dal sig. Luca Massimi di Termoli




Sabato, 28 sett 2013

lacaveseaquilainvolo.com
Akragas.Cava 0-1 - Il rigore trasformato da capitan De Rosa 
CAVA DE' TIRRENI - Vigilia di Cavese Akragas, sfida che ci porta con la mente ad una passato recente quando gli aquilotti, due anni fa,  sotto la bandiera blufoncè di sempre e con la denominazione di Città de la Cava conquistarono sul campo degli agrigentini la promozione in serie D. Una sfida entusiasmante ed avvincente che riportò il calcio metelliano nella massima serie del dilettantismo, dopo la retrocessione dalla C1 e il conseguente fallimento che estromise la Cavese dal professionismo e dal calcio in generale. Due i precendenti tra le due compagini compreso il doppio confronto nella finalissima play off di Eccellenza di 2 anni fa, per un totale, fra andata e ritorno, di 4 gare complessive.  Il primo confronto al "Lamberti risale a 30 anni fa nel campionato di C1, precisamente al 28 ottobre 1984, con le due compagini che impattarono ...
col risultato di 0-0, mentre nella gara di ritorno del 10 marzo 1985  gli agrigentini s'imposero per 1-0 con rete di Bardelli. L'ultimo precedente, invece,  è targato giugno 2012 con le due squadre che si affrontano, per l'appunto, nei play off nazionali di Eccellenza. Nella gara di andata al "Lamberti" le due compagini impattano col punteggio di 2-2 con gli agrigentini che rimontano per due volte lo svantaggio: di Rosario De Rosa, al 23°, e di Claudio De Rosa, su rigore al 57°,  le reti per gli aquilotti; Marasco al 30° e Guastella all'84°pareggiano per due volte i conti. La gara di ritorno all"Esseneto", invece, se l'aggiudicano gli aquilotti con un calcio di rigore a 15 minuti dalla fine di Claudio De Rosa.

lacaveseaquilainvolo.com
Festeggiamenti all' "Esseneto"
Una partita perfetta quella di due anni fa, la stessa che occorerà domani alla Cavese per rialzarsi e riprendere la marcia interrotta dopo la caduta di domenica scorsa a Ponte. Buona la condizione psico-fisica degli aquilotti che si dicono pronti per dare vita ad una sana battaglia agli agrigentini di mister Rigoli, che saranno seguiti al "Lamberti" da oltre 70 supporters. Il tecnico siciliano potrebbe schierare l'undici vincente con la Battipagliese, con l'unica variante dell'inserimento di Savanarola in attacco, che rientra dopo un turno di squalifica. Mister Chietti, invece, potrà contare sui rientri di Borrelliche ha scontato una lunga squalifica,  e Luigi Palumbo che ha smaltito un infortunio rimediato la settimana scorsa. Dei buoni propositi e della voglia di voler vincere la gara se ne fanno portavoce Cosmo Palumbo e Mariano Manna, intervistati insieme a mister Chietti alla vigilia di Cavese-Akragas, per la rubrica video Anteprima Stadio consultabile cliccando qui o sulla foto in alto sulla destra. Questa mattina, intanto, la Cavese ha svolto la consueta seduta di rifinitura al "Simonetta Lamberti". La gara sarà diretta dal sig. Luca Massimi di Termoli, assistito dai sig.ri Leonardo De Palma e Michele Pizzi, anch'essi della sezione di Termoli

Nello Bisogno

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre