Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

CAVESE, il presidente Manna tuona : "Stiamo operando solo per il bene della Cavese"

Dopo le dichiarazioni di Varriale il patron matelliano replica: "Con Varriale mai intavolata una trattativa per la riconferma, perchè non rientrava nei piani tecnici di Chietti e Casapulla e nemmeno del nuovo tecnico, quindi nessun tradimento. Chietti non si è integrato a 360 gradi nei canoni della società, che opera solo per il bene della Cavese"



Domenica, 23 giugno 2013
sevizio di N. Bisongo CAVA DE' TIRRENI - Nonostante le polemiche e i dibattiti degli ultimi giorni, rimbalzate all'attenzione (oltre che al tam tam di "radio portici") anche e sopratutto attraverso la rete ed alimentate dalle pesanti dichiarazioni di Varriale, la società a fari spenti continua nell'allestimento e nel potenziamento della Cavese, che per la prossima stagione sicuramente reciterà una parte da protagonista. Alcuni giocatori sono già stati bloccati, sia ad integrazione della rosa che in sostituzione dei partenti, e a rassicurare la tifoseria è lo stesso presidente Salvatore Manna, intervenuto personalmente dopo le pesanti dichiarazioni di Umberto Varriale e dopo i commenti e le notizie riportate sulla non riconferma di mister Fancesco Chietti

Secca la replica del patron della Cavese che adirato dice" Varriale sa benissimo le cose come sono andate: non lo voleva Chietti, non lo voleva Casapulla, non ha reso come doveva e di contro ha chiesto anche un aumento sull'ingaggio. La non riconferma di Variale della società arriva come terza ipotesi, in quanto è l'ultima a decidere dopo i pareri tecnici. Questa è la verità, e Chietti deve avere gli attributi per confermare la realtà dei fatti. Noi siamo stati signori fino all'ultimo - continua il presidente -  a Varriale gli abbiamo dato una chance in più perché, non essendo certa la riconferma di Chietti, abbiamo aspettato fino all'ultimo prima di prendere una decisione, anche per vedere se rientrasse ...
nei piani del nuovo tecnico, che nemmeno l'ha voluto. Per cui con Varriale non c'è stato nessun tipo di trattativa per trovare un accordo, per cui abbiamo ritenuto che non vi erano i presupposti per continuare il rapporto". 

Dopo il chiarimento su Varriale, amareggiato, il presidente Manna aggiunge: "Noi stiamo lavorando tanto e in silenzio per il bene della Cavese, fino al primo di luglio è inutile parlare di calcio mercato e non serve fare centomila nomi, magari per dare vantaggio alle concorrenti; stiamo continuando sulla base che ci siamo già proposti,  e cioè - continua il presidente - cercare di non smantellare la squadra, ma questo senza strafare. Se Manzi, ad esempio, (che ha fatto senz'alltro bene e noi siamo d'accordo a concedergli un aumento), ci viene a chiedere il doppio dell'ingaggio rispetto alla stagione precedente, per noi non ci sono i presupposti per continuare e questo vale anche per gli altri". 

Il presidente Manna chiude l'intervento chiarendo la situazione di Chietti, e dice: "A malincuore abbiamo deciso di non continuare con Chietti, e non per scelta tecnica o tattica, Chietti non si è saputo integrare nei canoni della società e quando è finito il campionato non ha capito che si doveva lavorare per il bene della Cavese a 360 gradi. Bisogna andare d'accordo con tutti,  dal giornalista al magazziniere, con il presidente, il direttore sportivo, il medico sociale l'addetto stampa ecc. Si deve lavorare per la Cavese e non litigare con tutti, non si possono creare ogni giorno mille difficoltà. Abbiamo avuto pazienza ed abbiamo cercato di farglielo capire per un mese intero, ma lui non ha capito, questa è la verità. Ci dispiace aver preso questa decisione, ma è stato inevitabile; noi gli auguriamo di arrivare al Real Madrid". - poi conclude - "Abbiamo scelto un allenatore serio, lavoratore e preparato che, nonostante la giovane età ha una buona carriera alle spalle e va bene per la piazza di Cava, che merita un allenatore così. Sicuramente faremo una squadra per vincere il campionato, ma non per questo dobbiamo avvalerci sempre dei soliti ciarlatani e fenomeni".

Nello Bisogno

3 commenti:

  1. presidente non sai nemmeno tu dove ti devi attaccare si e gia' capito varriale a cava a dato il suo contributo, ma il buon giorno si vede dal mattino dobbiamo accontentarci di un campionato tranquillo...varriale merita la conferma anche perche a di doti teccniche e lo ha dimostrato non ai suoi livelli ma si vede che a delle forti intenzioni

    RispondiElimina
  2. quanti presidenti.... quanti allenatori!!!!

    RispondiElimina
  3. Presidente, varriale avrà anche reso poco ma ha contribuito alla salvezza della cavese e come chietti andava riconfermato. dovresti ringraziare chietti che ha fatto bene e ha fatto giocare tuo figlio... ca nu sap nemmen a ro sta i cas comm se ioc u pallon, miezz u camp a fatt sul guai. con un altro allenatore e quann l'aviv u piacer che tuo figlio giocava. per il momento solo parole, vedremo se la cavese vincerà il campionato come dici tu. a sentirvi parlare faremo sfaceli e saremo i primi del girone.......vedremo e ci faremo due risate.....

    RispondiElimina

I più letti di sempre