Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Amichevole CAVESE-CavaSviluppo, il presidente Manna: "Stiamo già lavorando per il futuro"

Martedì, 14 mag 2013


CAVA DE' TIRRENI - La Cavese e l'associazione Cava Sviluppo stringono un rapporto di amicizia suggellato soprattutto dall’amichevole programmata per questa sera allo stadio “Simonetta Lamberti”. Giocheranno il presidente Manna, il direttore generale Russo, i componenti lo staff tecnico e anche gli imprenditori aderenti al consorzio, con possibile intervento anche del sindaco di Cava de’ Tirreni Marco Galdi a dare il primo calcio al pallone. Proprio il presidente Salvatore Manna è felicissimo di poter avere la disponibilità degli imprenditori, inizialmente per l’amichevole, e poi chissà... Per quanto riguarda il futuro, le strategie sono tutte da definire: intanto in settimana inizieranno le prime riunioni, prima all’interno della società e poi con l’allenatore Francesco Chietti e con il direttore sportivo Salvatore Casapulla. Come sempre cordiale, così il presidente Manna si esprime sull'evento di questa sera e sul futuro della Cavese:

“Mi fa piacere che abbiamo organizzato quest’amichevole con Cava Sviluppo – ha detto Manna – Stiamo cementando questa conoscenza, e poi mi sembra un modo carino per festeggiare questa salvezza che è stata miracolosa. Ce l’hanno chiesto anche loro e siamo stati disponibili, tra l’altro ci fa piacere dell’accoglienza che ci hanno riservato. Anche noi facciamo parte di Cava Sviluppo, abbiamo anche noi visto che da parte degli imprenditori c’è attaccamento per la squadra e poi dobbiamo constatare che si tratta di gente seria, in grado di fare aggregazioni in tutti i sensi”.

Parlando del futuro, c’è stata una pre-riunione per valutare le strategie future della Cavese?

“Sì. Noi stiamo mettendo a punto le varie strategie per organizzare il prossimo campionato”.

Chietti e Casapulla restano?

“Fanno parte del nostro progetto, con nostra conferma. Nel calcio, mai dire mai, però per noi non dovrebbero esserci problemi”.

Offerte per qualche calciatore vostro?

“C’è stata qualche società, comunque è inutile fare dei nomi. È stato anche questo un buon lavoro, valorizzare i giovani della Juniores, dare spazio ad altri che hanno giocato con noi… Sicuramente il giovane fa parte di un mercato che ci auguriamo possa essere molto florido”.

Possono aspirare alla conferma i grandi che hanno giocato di più?

“Come ho detto altre volte, cercheremo di confermarne quanti più è possibile. Ma ci sono tante variabili”.

Magari si deve vedere se siano adatti per un campionato di vertice?

“Mah, dall’avvento di Chietti e di Casapulla credo che siamo terzi in classifica dietro a Messina e Cosenza. Il Noto lo lascerei stare perché ha fatto un campionato a sé. Comunque i punti fatti testimoniano che la società, i tecnici e i giocatori hanno fatto un ottimo lavoro. Come ho sempre detto, non smantelliamo nulla, puntiamo sulla continuità, ma è tutto da stabilire”.

di Orlando Savarese

Nessun commento:

Posta un commento

I più letti di sempre