Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, contro il Francavilla ancora in emergenza: out anche Palumbo?

La lista degli indisponibili potrebbe allungarsi: l'attaccante aquilotto in dubbio per la gara di domani - Ingaggiato il Portiere '93 Imbimbo, ex Casertana




sabato, 25 ott 2014

CAVA DE' TIRRENI - La Cavese si appresta a giocare l'ottavo turno del torneo contro il Francavilla (un'altra delle corazzate pugliesi), ancora in piena emergenza e con gli uomini contati. Ancora assenti per infortunio Sorrentino, Platone e il portiere Salsano, D'Avanzo per squalifica, e con il dubbio Luigi Palumbo, alle prese con disturbi muscolari per i quali non si è allenato per tutta la settimana. A completare il quadro la non perfetta forma fisica di capitan De Rosa e Marzullo che ancora non hanno smaltito i vari acciacchi muscolari, e Rinaldi che ancora non ha recuperato al cento per cento dopo l'intervento al ginocchio. Ma gli aquilotti getteranno il cuore oltre l'ostacolo per continuare la scalata alla vetta della classifica,

Cavese, il ritorno di Sergio Russo: la nuova presentazione al "Simonetta Lamberti"

Il Dott. Sergio Russo lasciò oltre un anno fa senza diramare comunicati ufficiali. "Forse avrei dovuto comunicare una decisione del genere, ma se l'avessi fatto probabilmente avrei fatto il male della Cavese".



Mercoledì, 22 ott 2014
Il nuovo direttore generale della Cavese è Sergio Russo, che riassume la sua vecchia carica dopo oltre un anno. Martedì pomeriggio allo stadio Simonetta Lamberti si è tenuta la sua nuova presentazione, del resto sono maturi i tempi per un ritorno di Russo, il quale aveva lasciato nell'agosto dell'anno scorso causa dissidi con l'ex patron Manna. Oggi il dirigente napoletano assume, però, incarichi ancor più a carattere dirigenziale che di socio. La nomina del Dott. Russo risponde alla ferma volontà di dotare l'’USD Cavese 1919 di una s truttura manageriale in grado di supportare adeguatamente i risultati sportivi che tutti si augurano. Di seguito la video intervista della presentazione al "Simonetta Lamberti":

Cavese, ancora poker: contro la Scafatese finisce 0-4 e gli aquilotti continuano a volare

Con una tripletta di capitan De Rosa e una rete di Picascia gli aquilotti piegano anche i canarini



LA CRONACA e IL TABELLINO di Scafatese-Cavese 0-4


Domenica, 19 ott 2014
Inizio di Scafatese-Cavese - @foto di Nello Bisogno
SCAFATI - Dopo la gara casalinga di domenica scorsa contro la Gelbison la Cavese oggi affrontava, nel secondo derby consecutivo, i canarini della Scafatese. Già in emergenza per le assenze di Platone e Sorrentino, infortunatosi ad inizio stagione, la Cavese deve rinunciare anche al portiere Salsano, infortunatosi ad inizio di questa settimana. In piena emergenza e con gli uomini contati, però, la Cavese anche a Scafati dimostra di essere la maggior antagonista delle prime della classe e affonda i canarini di mister Esposito. Gli aquilotti di mister Agovino continuano a volare alto e con un altra gara esemplare portano a casa l'intera posta in palio. Cronaca - Mister Esposito schiera la Scafatese con il 4-4-2 e inserisce in attacco l'ex Pisani sin dal primo minuto.  Mister Agovino risponde schierandosi con il solito 4-2-3-1 e manda in campo il '96 Petti come under in sostituzione dell'infortunato Salsano. 


Scafatese-Cavese, il lancio della monetina - @ foto di N. Bisogno
Buono l'approccio alla gara della Cavese nel primo tempo, che in pochi minuti s'impadronisce del centrocampo. I canarini, però, contengono bene le folate offensive iniziali degli aquilotti. La prima azione della partita la registriamo sui nostri taccuini all'11° ed è di marca cavese: Petti serve Picascia sulla sinistra che crossa al centro per Marzullo il quale di destro spara alto sulla trasversale. La Scafatese risponde al 18° con Ascione che entra in area e serve Esposito, ma questi da buona posizione non centra lo specchio della porta e spara alto. I canarini prendono coraggio e al 20° si porta alla conclusione con l'ex Pisani, che dalla sinistra calcia un pallone che sfiora il palo alla sinistra di Napoli. La Cavese cerca

Scafatese-Cavese: radiocronaca in diretta ore 15:00

La gara sarà arbitrata dal sig. Francesco Raciti di Acireale , assistito dai collaboratori di linea Martina Bovini di Ragusa e Davide Musumeci di Catania




Le possibili formazioni


Scafatese - (4-4-2): Gallo; Natino, Abate, Panisi, Siano; Ascione, Cuomo, Esposito, Avino; Evacuo, Pisani. A disp.: Calieno, Amendola, Cirillo, Manzo, Mastellone, Malafronte, Ferriciello, De Santis, Polizzi. All. Esposito


CAVESE - (4-2-3-1): Napoli '94Capaldo '95, Manzo, Varchetta, Picascia '94; Ausiello, Della Corte '95; Petti '96, Marzullo, Palumbo; De Rosa. A disp.: Aprile, A. Giordano, Picascia, Statella '95, Bocchino, RinaldiVigliotta, Petti '96, D. Giordano '96. All. M. Agovino




R.C.N.G. - Diretta Radiofonica della partita


- - - ^
clicca sul cerchietto blu 



Cavese, contro il Gelbison cala il poker e torna a volare: al "Lamberti" finisce 4-1

Con una tripletta di capitan De Rosa e un goal di De Stefano gli aquilotti asfaltano la Gelbison: dell'ex Varriale la rete per i cilentani


Domenica, 12 ott 2014



CAVA DE' TIRRENI - Dopo l'inaspettato e ingiusto stop di Bisceglie, la Cavese era fortemente motivata a riprendere la marcia interrotta per risalire velocemente la china e raggiungere posizioni più consone ad un club blasonato quale la squadra metelliana è. Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Per il riscatto metelliano la sesta giornata del girone H proponeva il derby contro il Gelbison Vallo, squadra tecnicamente inferiore rispetto alla Cavese, giunta a Cava per ben figurare e piazzare un colpo gobbo agli uomini di mister Agovino, oggi sostituito in panchina da Vittorio Belotti. La Cavese, però, con una prestazione spettacolare liquida i rossoblù e torna a volare, confermando che il "Simonetta Lamberti" ormai è tornato ad essere un fortino inattaccabile. Domenica prossima la Cavese affronterà in trasferta i canarini nel derby di Scafati, gara che si rivelerà difficile e sentita, ma questa Cavese saprà ancora stupirci: la scalata continua!




 LA CRONACA e IL TABELLINO

Cronaca -  Mister Agovino, squalificato per un turno e oggi sostituito in panchina da Vittorio Belotti, schiera la Cavese con il solito 4-2-3-1 delle prime cinque giornate con la sola variante di De Stefano al posto di D'Avanzo, che deve scontare tre giornate di squalifica. E' roprio l'attaccante tesserato qualche settimana fa ad aprire le danze del match.

Nella prima frazione di gioco la Cavese seppur va vicino alla marcatura già al 2° minuto con Marzullo, l'attaccante metelliano viene servito da De Stefano e spara un diagonale che Peschechera respinge di piede,  impiega circa quindici minuti per trovare la chiave di lettura della partita. Gli ospiti impostano la partita soprattutto sul piano fisico e dell'agonismo, ma la Cavese al secondo affondo passa in vantaggio. Al 13° su un rapido contropiede capitan De Rosa

Cavese, s'interrompe al "Ventura" la volata degli aquilotti: la gara finisce 1-0 per il Bisceglie



Prima sconfitta stagionale per gli aquilotti di mister Agovino che escono a testa alta dallo stadio comunale di Bisceglie  - Goal di Zotti per i pugliesi: Espulsi D'avanzo e mister Agovino per la Cavese



LA CRONACA e il TABELLINO



CAVA DE' TIRRENI - Mister Agovino riconferma l'undici iniziale vincente di domenica scorsa a Pozzuoli e si affida al solito 4-2-3-1 di partenza, schierando a sorpresa Luigi Palumbo come terzino destro e Statella dall'inizio, insieme al duo D'avanzo-Marzullo a supporto di capitan De Rosa  punta avanzata. Modulo speculare poi assestato in corso d'opera con il 4-3-3 a lui più congeniale. Anche mister De Luca conferma lo stesso undici iniziale di domenica scorsa a Taranto, apportando solo qualche modifica in zona d'attacco ed in difesa.

Nel primo tempo si assiste ad una gara sostanzialmente equilibrata, con le due squadre che non riescono a trovare la chiave di lettura della partita. Poche le azioni degne di nota; poco incisiva dalla cintola in si il Bisceglie, meglio  la Cavese che contrasta bene i pugliese senza disdegnare sortite in area avversaria. Al 6° De Rosa ci prova direttamente da calcio

CAVESE, incantevole e inarrestabile: due goal alla Puteolana e tabù sfatato

Con il classico punteggio all'inglese la Cavese viola per la prima volta il "Conte": metelliani in vantaggio con Marzullo, il raddoppio con Ausiello a circa 10 minuti dalla fine


Domenica, 28 sett. 2014


POZZUOLI - La Cavese, oggi impegnata nel derby di Pozzuoli, liquida anche la pratica Puteolana con una prestazione maiuscola e sfata un tabù lungo 95 anni. Mai vincente al "Conte", infatti, oggi la Cavese ha interrotto il quasi centenario arcano che non voleva i metelliani vincenti in terra flegrea. Bella e impetuosa, a tratti cinica, la Cavese avanza e, dopo aver azzerato il gap iniziale, comincia poprio in terra flegrea la scalata alle zone alte della classifica. Con il suo trascinatore, l'indispensabile faro biancoblù capitan de Rosa, e gli altri uomini più rappresentativi a mezzo servizio, causa acciacchi vari, la Cavese dimostra di essere la più quotata interlocutrice per le candidate alla vittoria finale del torneo. In una giornata splendida per i colori metelliani l'unica nota stonata è stata il divieto di trasferta per la tifoseria cavese, penalizzati ancora una volta oltre misura dall'osservatorio e dalla LND, che stanno supervalutando (con premeditatezza o automazione?) il fattore rischio per la gare esterne della Cavese. Contro tutto e tutti, però, la Cavese sbanca il "Conte" e si lancia all'inseguimento delle prime della classe. Domenica si va a Bisceglie, ancora senza tifosi al seguito, ma la Cavese c'è! 



LA CRONACA e Il TABELLINO

Mister Agovino riconferma la stessa formazione di domenica scorsa e si affida al solito 4-2-3-1, con De Rosa, miracolosamente ripresosi, punta avanzata.

Nel Primo tempo dopo una prima fase di studio è la Cavese a pungere per prima: al 7° Palumbo s'invola in contropiede e viene atterato quasi sull'out di sinistra; De Rosa calcia la punizione che si stampa sul palo esterno. La Puteolana risponde due minuti dopo, al 9°, con un tiro dalla distanza di Izzo che Salsano respinge in angolo. Sul rovesciamento di fronte, all'11°, la Cavese conquista ancora una punizione che De Rosa, però, calcia al lato. La gara si gioca con rapidi rovesciamenti di fronte, grazie anche alle dimensioni del terreno di gioco, ma con la Puteolana che gioca con grinta e mantiene alto il ritmo. I flegrei, infatti, impostano la gara soprattutto sul piano fisico.. Al 16° sono ancora i flegrei a rendersi pericolosi con Marzocchi, che con un tiro

CAVESE, ingaggiati due esterni d'attacco: Vigliotta e De Stefano

Le interviste della vigilia, Mister Agovino: "Sembra che a Cava siamo dei vikinghi: Se la LND aveva probblemi invece di farci giocare nel girone H senza i nostri tifosi poteva metterci nel girone Piemontese-Valdostano. Senza i nostri tifosi ci sottraggono anche punti" - Il sig. Matteo Gariglio di Pinerolo dirigerà Puteolana-Cavese




Sabato, 27 sett 2014


Marzullo in Cavese-S.Severo - @foto M. Ascoli
CAVA DE' TIRRENI - Si preparano con zelo gli aquilotti di mister Agovino, che domani a Pozzuoli affronteranno la Ptueolana in un derby campano che ha circa 100 anni di storia. Il derby con la squadra flegrea, infatti, si ripropone in campionato per la 19^ volta in 95 anni di storia delle due compagini, ma la cabala è nettamente a sfavore della Cavese, che in 18 incontri in terra flegrea ne ha pareggiato 10 e persi 8. Sulle ali dell'entusiasmo, però, la Cavese,

CAVESE inarrestabile: contro il San Severo cala la cinquina e li aggancia in classifica

Al "Simonetta Lamberti" Cavese-San Severo finisce 5-1: comincia oggi il campionato degli aquilotti



Domenica, 21 sett 2014
servizio di Nello B.
Cavese-San Severo, inizio - @foto di Nello Bisogno
CAVA DE' TIRRENI - Per la terza giornata del girone H di serie D la Cavese, reduce dall'ottimo pareggio di domenica scorsa contro il Taranto, oggi affrontava i pugliesi del San Severo in piena emergenza data la non perfetta forma fisica dei suoi uomini migliori e più rappresentativi, ma con un unico obbiettivo: centrare la vittoria e in un sol colpo azzerare e superare l'handicap del -5 iniziale. La compagine giallorossa, invece, ancora con il dente avvelenato per la beffa subita contro il Manfredonia, affrontava gli aquilotti per dimostrare di essere una squadra valida, ma soprattutto per portare a casa un risultato positivo riscattando, così, la domenica nera del "Ricciardelli". La superiorità tecnica e lo spessore della Cavese, però, ha  prevalso sulla buona volontà e sull'entusiasmo dei pugliesi, agganciandoli a quota due in classifica. Dopo solo tre giornate, infatti, la Cavese meritatamente ha annullato la penalizzazione e finalmente ha potuto scrivere un + due nella casella punti. Nei prossimi appuntamenti gli aquilotti saranno impegnati in due trasferte consecutive: a Pozzuoli contro la Puteolana e in Puglia contro il Bisceglie. Il campionato della Cavese inizia domenica prossima!


LA CRONACA, LA VIDEO/SINTESI e IL TABELLINO



Tifosi in festa dopo il 2-0 di Varchetta 
 @foto di Nello Bisogno
Mister Agovino si affida al solito 4-2-3-1 adottato nelle prime due gare di campionato, schierando a sorpresa capitan De Rosa, in dubbio fino alla vigilia, sin dal primo minuto. Nel primo tempo l'inizio della Cavese è arrembante e al secondo giro di lancette è già in vantaggio: corre il 2° di gioco quando De Rosa dalla destra pennella un assist per Marzullo che insacca alle spalle di Carotenuto; 1-0 e partita in discesa per la Cavese. Passano appena due minuti e Picascia, per la Cavese, al 4° con un tiro cross mette i brividi alla retroguardia pugliese: la palla sorvola la traversa e si spegne sulla rete esterna. La Cavese sulle ali dell'entusiasmo e spinta dai propri difosi spinge alla ricerca

Cavese, la marcia continua: contro il Taranto finisce 1-1

Aquilotti in vantaggio al 25° con Marzullo, poi i tarantini pareggiano a nove minuti dalla fine (81°) con Genchi



Domenica, 14 sett 2014

CAVA DE’ TIRRENI - E' partita alla grande la nuova avventura della Cavese, quest'anno timonata da mister Massimo Agovino. La Cavese si è presentata ai nastri di partenza con un organico tutto nuovo (solo tre gli over riconfermati della vecchia guardia, De Rosa, Palumbo e Rinaldi, più Petti fra gli under), con un nuovo staff tecnico e con l’handicap di un meno cinque in classifica. Allestita soprattutto per azzerare al più presto il gap iniziale, ma non per questo meno forte delle favorite alla vittoria finale, la Cavese dopo le prime due giornate ha dimostrato di essere una squadra di spessore. Dopo aver strapazzato il Manfredonia di mister Vadacca, ottenendo i tre punti in palio sciorinando un bel calcio, la Cavese ha messo in difficoltà anche il Taranto, una delle candidate alla vittoria finale del girone. Con una partita attenta e umile la Cavese tiene a bada i tarantini per tre quarti di gara, passando in vantaggio per prima e subendo il goal del pareggio solo a meno di dieci minuti dalla fine. Un pari che ha consentito agli aquilotti di dimezzare, se pur di un solo punto, ulteriormente la penalizzazione iniziale in classifica. La Cavese esce imbattuta dallo stadio "Iacovone" di Taranto, ma ne esce sopratutto con la consapevolezza di essere una sbuon quadra. La marcia prosegue e presto anche la Cavese potrà dire la sua!



LA CRONACA e il TABELLINO di Taranto-CAVESE 1-1 

Nel primo tempo le due squadre giocano una gara sostanzialmente equilibrata, con il Taranto che cerca di fare la partita e la Cavese che risponde in contropiede. I tarantini, però, non sfruttano una palla goal nei primissimi minuti di gioco, quando al 3° colpiscono la traversa con Ciarcià. La Cavese tiene e risponde in contropiede con rapidi raid dei propri avanti. Nella parte centrale del tempo la Cavese gioca dieci minuti alla grande e si rende pericolosa in più di una circostanza, fino a raggiungere il meritato

I più letti di sempre