Copyright © 2013 - Supplemento al Corriere del Pallone, Testata giornalistica Aut.Trib.di Napoli n° 5020 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n° 10907

Traduci contenuto sito - Translate Site Content

Cavese, "gelo" al Lamberti: al Gela i tre punti del big match

Grazie agli errori di Conti e Migliaccio, i siciliani portano a casa  l'intera posta in palio: di Rossi la rete del momentaneo pareggio - Domenica prossima trasferta insidiosa a Roccella Jonica



Domenica, 27 nov 2016
Cavese-Gela, formazione iniziale - (@foto di Nello Bisogno)
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) – Partita di cartello, al “Lamberti”, tra Cavese e Gela. Seconda e terza classificata, lanciate all’inseguimento della matricola Igea, si sono affrontate a viso aperto alla conquista dell’intera posta in palio. Buono l’avvio della squadra metelliana, che dopo pochi minuti porta il primo attacco alla porta ospite. Durante un’azione elaborata in area, al 2° di gioco, Gabrielloni contrastato da Schisciano cade in area, ma la palla finisce a Ciarcià che con un tiro dal limite sfiora di poco il palo alla sinistra di Saitta. Al 7° la Cavese scatta in contropiede con Ciarcià che crossa in area una palla invitante per Bellante, ma l’esterno alto metelliano non arriva sulla sfera. Sulla conseguente azione di gioco, è Rossi che smarca in area D’Anna, ma la conclusione dell’attaccante metelliano finisce sull’esterno della rete dopo una deviazione della difesa ospite.  Le due squadre si affrontano senza esclusione di colpi e all’11° il Gela fa bingo. I siciliani

Cavese, i metelliani tornano alla vittoria: contro la Frattese calano il tris

Aquilotti a segno tre volte contro i nerostellati di Frattamaggiore: Migliaccio apre le marcature, poi Gabrielloni e Rossi arrotondano il punteggio



Cavese-Frattese, lo striscione esposto dagli aquilotti
 prima del fischio d'inizo - @foto di Nello Bisogno
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno)Dopo due pareggi consecutivi, finalmente la Cavese torna alla vittoria. Con un primo tempo brillante e perfetto, in cui gli uomini di miater Longo surclassano la Frattese di mister Liquidato, e una seconda parte della gara giocata con una giusta dose di cinismo e accortezza, la squadra metelliana fa bottino pieno. A inizio gara anche la società metelliana ha partecipato alla campagna di solidarietà a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto, esponendo lo striscione “UNITI NON SI TREMA”.

LA CRONACA – Passano pochi minuti dal fischio d’inizio e la Cavese è già in vantaggio. Al 3° di gioco, infatti, su assist di D’Anna, Migliaccio approfitta di un errore difensivo e mette a segno la rete dell’1-0. Il primo tempo della gara è un monologo aquilotto: la squadra metelliana la fa da padrona e si assiste a una partita a senso unico. Al 9°, su conseguente tiro da calcio d'angolo, D’Anna mette la sfera al centro per Di Deo che di testa costringe Mascolo alla parata miracolosa. Il capitano cerca di ripetersi al 31° ma viene atterrato in area, la palla arriva a Bellante che a botta sicura calcia a rete, ma il portiere ospite è attento e devia in angolo la sfera. Sul conseguente tiro dalla bandierina è ancora Di Deo che costringe

Cavese, contro il Gragnano pari in inferiorità numerica; Conti salva il risultato

"Sant'Emanuele" para un rigore a Santaniello ed evita una sconfitta beffa: 0-0 il finale  del  Simonetta Lamberti



Domenica, 30 0tt 2016
Cavese-Gragnano: rigore parato da Conti - (@foto di Paola Arena)
CAVA DE TIRRENI - (servizio di Nello Bisogno) – Contro il Gragnano, la Cavese non va oltre il pari e perde, così, la leadership del torneo conquistata appena otto giorni fa. In dieci contro undici per tutto il secondo tempo, gli aquilotti, che evitano la sconfitta grazie al loro numero uno, resistono e assediano l’area ospite senza, però, mai trovare la via del goal. Alla fine il derby finisce in parità e i metelliani lasciano per strada due punti importanti.

LA CRONACA – Buono l’avvio dei padroni di casa, che dopo appena 4 minuti di gioco collezionano la prima occasione con Loreto, ma il terzino aquilotto calcia la sfera alta sulla traversa. Cavese che insiste con il pressing e al 10° affonda en si porta al tiro con Rossi, facile la presa del portiere ospite. La prima palla goal più nitida del primo tempo arriva al 16° con D’Anna, che su azione di rimessa si porta al tiro dal limite; pronta la risposta di Salineri

Cavese fuori dalla coppa: Pari di rigore contro la Frattese, poi la lotteria dagli undici metri

Aquilotti eliminati ai rigori dai nerostellati di Frattamaggiore - Decisivi gli errori di Rossi e Gabrielloni



Coppa Italia serie D - Cavese-Frattese
(@foto di Paola Arena)
CAVA DE' TIRRENI -  (servizio di Raffaele Adinolfi - tabellino a cura di Paola Arena) - Partita valida per i sedicesimi di Coppa Italia, le due squadre inizialmente si studiano e al 15’ prima palla gol per la Cavese che spreca però con Gabrielloni servito in precedenza da Armenise. Al 21’ ancora aquilotti pericolosi con Cicerelli che crossa in area per D’anna il quale colpisce male la sfera agevolando la parata di Rinaldi. Al 22’ primo squillo da parte degli ospiti che partono in contropiede con Ficarrotta il quale, approfittando di un errore di Di Deo, serve Mandica che però spreca clamorosamente. Subito dopo altra occasione per i nerostellati con Ragosta che sciupa un assist di Farriciello mancando così il gol dell’ex. Al 31’ sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con Ficarrotta che

Cavese, contro il Pomigliano tre punti con il minimo sforzo: metelliani secondi in classifica

Continua la scalata al vertice degli aquilotti: un rigore di Ciarcià consegna l'intera posta in palio alla squadra di mister Longo - Domenica trasferta in Sicilia contro il Leonzio capolista




Domenica, 16 ott 2016
Cavese-Pomigliano - @foto di R. Adinolfi
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) - Avvio promettente della Cavese contro il Pomigliano, che sin dai primi minuti lascia presagire a una partita facile, ma gli ospiti contrastano bene le giocate degli aquilotti e ben presto la gara scivola sul binario della monotonia, procedendo a ritmi blandi fino alla fine. L’unico lampo di luce per i colori biancoblu arriva verso la fine del primo tempo con la rete dal dischetto di Ciarcià.

LA CRONACA: Come anticipato, nel primo tempo la Cavese cerca di costruire azioni di gioco senza, però, mai impensierire con decisione la retroguardia ospite. Il primo tentativo della partita è degli avanti aquilotti: al 1° minuto di gioco Rossi, servito ottimamente da Golia, spara alle stelle sciupando una buona occasione. Tuttavia, gli ospiti si presentano pericolosamente dalle parti

Cavese, basta un goal per aggiudicarsi il derby con la Turris

"Lamberti" inviolabile: Gli aquilotti dominano i corallini regolando i conti nella prima parte della gara: al 19° il goal partita di Rossi 


Domenica, 02/10/2016
Cavese-Turris - @foto di R. Adinolfi
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) Cavese sempre vincente al "Lamberti", che man mano sta diventanto un fortino inviolalabile. Gi aquilotti fanno suo il derby contro i corallini. Ottimo l’approccio della Cavese alla partita, che per tutto il corso della gara si è mostrata nettamente superiore ai biancorossi della Turris, guidati in panchina da Ciro Manzo. Sagacia tattica e grande agonismo hanno consentito agli aquilotti di vincere il derby con i corallini, superando, così, il primo vero esame della stagione. La Turris, infatti, è indicata come una delle pretendenti alla vittoria finale.

LA CRONACA - La prima e unica incursione ospite del primo tempo la registriamo all’8° minuto di gioco con Somma che serve Petrone, ma questi quasi sottoporta spara alto la sfera. La Cavese risponde con un contropiede al 9° con D’Ancora che a botta sicura trova il portiere ospite pronto alla respinta, la sfera arriva a Bellante che ci riprova, ma la difesa corallina respinge, presumibilmente con un fallo di mano, inutili le proteste di calciatori e pubblico: il direttore di gara rimane impassibile. Passano pochi minuti e gli aquilotti ci riprovano all’11° con Rossi, ma anche questa volta Abbagnale si fa trovare pronto e respinge. In campo è solo Cavese: la squadra metelliana ci riprova al 12° con un’azione sulla destra, Rossi serve Bellante che

Cavese, basta un goal per aggiudicarsi il derby con la Turris

"Lamberti" inviolabile: Gli aquilotti dominano i corallini regolando i conti nella prima parte della gara: al 19° il goal partita di Rossi 


Domenica, 02/10/2016
Cavese-Turris - @foto di R. Adinolfi
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) Cavese sempre vincente al "Lamberti", che man mano sta diventanto un fortino inviolalabile. Gi aquilotti fanno suo il derby contro i corallini. Ottimo l’approccio della Cavese alla partita, che per tutto il corso della gara si è mostrata nettamente superiore ai biancorossi della Turris, guidati in panchina da Ciro Manzo. Sagacia tattica e grande agonismo hanno consentito agli aquilotti di vincere il derby con i corallini, superando, così, il primo vero esame della stagione. La Turris, infatti, è indicata come una delle presententi alla vittoria finale.

LA CRONACA - La prima e unica incursione ospite del primo tempo la registriamo all’8° minuto di gioco con Somma che serve Petrone, ma questi quasi sottoporta spara alto la sfera. La Cavese risponde con un contropiede al 9° con D’Ancora che a botta sicura trova il portiere ospite pronto alla respinta, la sfera arriva a Bellante che ci riprova, ma la difesa corallina respinge, presumibilmente con un fallo di mano, inutili le proteste di calciatori e pubblico: il direttore di gara rimane impassibile. Passano pochi minuti e gli aquilotti ci riprovano all’11° con Rossi, ma anche questa volta Abbagnale si fa trovare pronto e respinge. In campo è solo Cavese: la squadra metelliana ci riprova al 12° con un’azione sulla destra, Rossi serve Bellante che

Cavese, basta un goal per aggiudicarsi il derby con la Turris

"Lamberti" inviolabile: Gli aquilotti dominano i corallini regolando i conti nella prima parte della gara: al 19° il goal partita di Rossi 


Domenica, 02/10/2016
Cavese-Turris - @foto di R. Adinolfi
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) Cavese sempre vincente al "Lamberti", che man mano sta diventanto un fortino inviolalabile. Gi aquilotti fanno suo il derby contro i corallini. Ottimo l’approccio della Cavese alla partita, che per tutto il corso della gara si è mostrata nettamente superiore ai biancorossi della Turris, guidati in panchina da Ciro Manzo. Sagacia tattica e grande agonismo hanno consentito agli aquilotti di vincere il derby con i corallini, superando, così, il primo vero esame della stagione. La Turris, infatti, è indicata come una delle presententi alla vittoria finale.

LA CRONACA - La prima e unica incursione ospite del primo tempo la registriamo all’8° minuto di gioco con Somma che serve Petrone, ma questi quasi sottoporta spara alto la sfera. La Cavese risponde con un contropiede al 9° con D’Ancora che a botta sicura trova il portiere ospite pronto alla respinta, la sfera arriva a Bellante che ci riprova, ma la difesa corallina respinge, presumibilmente con un fallo di mano, inutili le proteste di calciatori e pubblico: il direttore di gara rimane impassibile. Passano pochi minuti e gli aquilotti ci riprovano all’11° con Rossi, ma anche questa volta Abbagnale si fa trovare pronto e respinge. In campo è solo Cavese: la squadra metelliana ci riprova al 12° con un’azione sulla destra, Rossi serve Bellante che

Cavese: vittoria del cuore contro l'Aversa Normanna: 1-0 il punteggio finale

Un goal, dodici ammoniti e quattro espulsi carterizzano il derby del "Lamberti": Scandalosa la direzione della terna arbitrale - Di Deo il match winner della giornata


Domenica, 18 sett 2016

Cavese-Aversa, inizio gara
(foto di A. Bisogno)
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) - Seconda partita casalinga e primo derby della stagione per la Cavese di mister Longo, che dopo la parentesi negativa dell’Igea Virtus Barcellona, contro l’Aversa in inferiorità numerica torna alla vittoria con una prova tutta grinta e cuore. Dopo l’espulsione di D’Anna nel primo tempo, infatti, gli aquilotti buttano il cuore oltre l’ostacolo e fanno bottino pieno. Prima della gara osservato un minuto di raccoglimento in memoria del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, scomparso all’età di novantacinque anni.

L'espulsione di D'Anna - (foto di A. Bisogno)
LA CRONACA - La cronaca del primo tempo è scarna di azioni, anche se dopo i primi quindici minuti di gioco è la Cavese che fa più possesso palla. Sotto una fitta pioggia, però, nella prima frazione di gioco sono gli ospiti che collezionano due palle goal: Al 5° su svarione difensivo metelliano, Manfrellotti ne approfitta e appena dentro l’area si porta al tiro, Conti è attento e sventa il tentativo ospite. Qualche minuto dopo, al 12°, ancora ospiti pericolosi: Felleca crossa per Esposito che sotto porta di testa alza troppo la mira. La partita scivola via senza altri sussulti, quando al 40° si verifica

Cavese: vittoria del cuore contro l'Aversa Normanna: 1-0 il punteggio finale

Un goal, dodici ammoniti e quattro espulsi carterizzano il derby del "Lamberti": Scandalosa la direzione della terna arbitrale - Di Deo il match winner della giornata




Domenica, 18 sett 2016

Cavese-Aversa, inizio gara
(foto di A. Bisogno)
CAVA DE’ TIRRENI – (servizio di Nello Bisogno) - Seconda partita casalinga e primo derby della stagione per la Cavese di mister Longo, che dopo la parentesi negativa dell’Igea Virtus Barcellona, contro l’Aversa in inferiorità numerica torna alla vittoria con una prova tutta grinta e cuore. Dopo l’espulsione di D’Anna nel primo tempo, infatti, gli aquilotti buttano il cuore oltre l’ostacolo e fanno bottino pieno. Prima della gara osservato un minuto di raccoglimento in memoria del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, scomparso all’età di novantacinque anni.

L'espulsione di D'Anna - (foto di A. Bisogno)
LA CRONACA - La cronaca del primo tempo è scarna di azioni, anche se dopo i primi quindici minuti di gioco è la Cavese che fa più possesso palla. Sotto una fitta pioggia, però, nella prima frazione di gioco sono gli ospiti che collezionano due palle goal: Al 5° su svarione difensivo metelliano, Manfrellotti ne approfitta e appena dentro l’area si porta al tiro, Conti è attento e sventa il tentativo ospite. Qualche minuto dopo, al 12°, ancora ospiti pericolosi: Felleca crossa per Esposito che sotto porta di testa alza troppo la mira. La partita scivola via senza altri sussulti, quando al 40° si verifica

I più letti di sempre